Buffon sotto la Curva Nord, gli ultrà della Lazio rispondono al saluto (Video)

Al termine di Lazio-Juventus 0-2 giocata questa sera, Gianluigi Buffon è corso sotto la Curva Nord per salutare gli ultrà biancocelesti

Episodio singolare al termine del posticipo di questa sera tra Lazio e Juventus vinto per 2-0 dai piemontesi grazie ad una doppietta di Arturo Vidal. Dopo aver salutato i tifosi bianconeri presenti in gran numero nel settore ospiti, Buffon ha attraversato tutto il campo dell’Olimpico per fare la stessa cosa anche con gli ultrà della Curva Nord laziale che hanno risposto al saluto con un applauso. Non è la prima volta che Buffon fa un gesto simile; qualche anno fa fece lo stesso con i tifosi genoani della Gradinata Nord, che gli tributarono cori ed applausi dopo che Buffon dichiarò di simpatizzare per il ‘grifone’.

In questa caso però non ci sono ragioni di tifo. Come noto la Curva Nord laziale ha simpatie di estrema destra, le stesse attribuite anche al portiere della nazionale fin dai tempi di Parma nonostante le sue smentite. Tutto è iniziato nel settembre del 1999 quando Buffon mostrò una maglia con la scritta ‘Boia chi molla‘ sotto la Curva dei gialloblu, gesto che gli costò un deferimento della Figc nonostante il calciatore sostenne di non conoscere il vero significato del motto adottato dalle truppe della Repubblica Sociale Italiana dopo l’armistizio firmato dal Generale Badoglio nel 1943.

Sempre in Emilia, ma nella stagione successiva, Buffon venne nuovamente ‘accusato’ di essere un simpatizzate di estrema destra per aver scelto la maglia numero 88, che negli ambienti neonazisti viene usato come saluto al posto di “Heil Hitler”. Anche in questo caso Buffon dichiarò di non essere a conoscenza di questa associazione, e cambiò numero di maglia a stagione in corso per placare le polemiche, ripiegando sulla 77.

Queste la parole pronunciate da Buffon ai microfoni di Sky Sport per spiegare il saluto ai tifosi della Curva Nord:

“Non siamo abituati in Italia a questo, però in questi anni i tifosi della Lazio hanno mostrato grande rispetto ed era giusto perché per loro provo grande stima e se lo meritavano questo saluto”.

Chissà come se la spiegherà Buffon questa simpatia nei suoi confronti. E’ certamente un giocatore molto forte e rappresentativo della nazionale, ma altrettanto sicuramente è l’unico ad aver ricevuto questo ‘trattamento privilegiato’ da parte della Nord laziale. Forse avrebbe fatto meglio a non rendere omaggio ad un gruppo ultrà che durante la partita ha più volte rumoreggiato con ululati razzisti quando i suoi compagni di colore (Asamoah e Pogba) entravano in possesso del pallone.

Lazio – Juventus 0-2: Le foto della partita


Lazio - Juventus 0-2: Le foto della partita
Lazio - Juventus 0-2: Le foto della partita
Lazio - Juventus 0-2: Le foto della partita

I Video di Calcioblog