Juventus, Giorgio Chiellini non pensa alla festa scudetto: “E’ l’ultimo dei miei pensieri”

Il difensore bianconero ha dimostrato di non avere nessuna intenzione di pensare all’imminente festa scudetto.

Giorgio Chiellini, difensore della Juventus, ha concesso, durante la giornata di oggi, una serie di dichiarazioni all’insegna della scaramanzia. I bianconeri, infatti, domenica pomeriggio nel derby contro il Torino, possono festeggiare il loro ventinovesimo scudetto (o trentunesimo, a seconda dei punti di vista) ma il difensore non ha nessuna intenzione di parlare di ipotetici festeggiamenti.

E’ scontato asserire che Chiellini pensi molto allo scudetto sempre più vicino, anche perché è impossibile non farlo, ma con le seguenti affermazioni, ha voluto fingere totale indifferenza. Secondo il calciatore 29enne, infatti, il Napoli, impegnato nella trasferta contro il Pescara, si porterà a casa sicuramente i tre punti, non regalando quindi la certezza matematica dello scudetto, e anche il Milan non è ancora fuori dai giochi:

La festa scudetto domenica? Non ci scommetterei un euro. Non credo proprio a un passo falso del Napoli contro il Pescara, Cavani e compagni devono ancora blindare il secondo posto e il Milan potrebbe vincerle tutte da qui alla fine. Non pensiamo alle feste e ad altri discorsi ma soltanto alla partita. Già di per sè il derby è molto sentito, ci teniamo a far bene e a vincere.

Dopo aver fatto i dovuti scongiuri, Chiellini si è concentrato unicamente sul prossimo derby della Mole. Il nazionale azzurro spera che domenica non si registrino incidenti tra le due tifoserie:

Spero che questa partita si viva come tra noi giocatori: con sano agonismo, ma anche stima e rispetto. Sarebbe brutto se una splendida città come Torino si macchiasse di episodi di violenza o incidenti, spero che sarà una festa di sport. Vogliamo vincere non per la festa ma per battere il Torino, una squadra organizzata che all’andata ci ha messo in difficoltà nel primo tempo. Sarebbe una follia sottovalutare il nostro avversario. L’errore che non dobbiamo fare è rilassarci troppo, vedendo il nostro obiettivo vicino. Vogliamo raggiungere il nostro traguardo e chiudere il campionato al più presto, per togliere ogni speranza di rimonta a chi ci insegue. Le sfide contro Milan, Inter e Napoli hanno maggior valore per la classifica ma contro il Toro è sempre una partita sentitissima, anche se gli obiettivi sono diversi e in città c’è la voglia di mantenere la supremazia cittadina.

Commentando il netto 4-0 con il quale il Bayern Monaco, giustiziere della Juventus in Champions League, si è sbarazzato del Barcellona, Chiellini ha dichiarato che la vittoria dei bavaresi di martedì scorso ha rivalutato la prestazione dei bianconeri nel doppio confronto avuto con i tedeschi:

Sarebbe stata un’eresia non dare il Barcellona favorita alla vigilia della semifinale, ma credo che la vittoria contro di noi abbia dato ai giocatori del Bayern quella carica in più che ora li fa sentire quasi invincibili. E lo sono. Contro il Barcellona hanno giocato una partita incredibile, con un ritmo incessante, proprio come il Borussia Dortmund contro il Real. Credo che il Bayern Monaco per noi sia stato l’avversario peggiore, ci ha impedito di giocare, sarebbe stato bello vedere se potevamo giocarcela contro Barcellona e Real, ma il nostro è stato comunque un percorso di crescita importante.

Foto | © Getty Images

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Champions League

Tutto su Champions League →