Milan – Catania 4-2 | Risultato finale | Pazzini rimonta, Balotelli chiude su rigore

Milan – Catania 4-2, i rossoneri chiedono un rigore in apertura, giocano meglio, ma alla mezz’ora incassano il gol da Legrottaglie. Traversa di Boateng, tante occasioni per il Milan. Nel finale di primo tempo c’è il meritato pareggio firmato da Flamini. Nella ripresa Bergessio riporta avanti i suoi, ma Pazzini pareggia e porta sul 3-2 i suoi in 3 minuti. Nel recupero Balotelli su rigore chiude il match.

di

Milan – Catania finisce 4-2, due volte in svantaggio i rossoneri che con Pazzini rimontano e chiudono il discorso su calcio di rigore nel recupero. La squadra di Allegri rimane terza.

45’+3 – Fischio finale.

45’+2GOOOOOOOOL DEL MILAN!!! BALOTELLI TRASFORMA!!

45’+1 – Calcio di rigore per il Milan, Izco sgambetta Balotelli.

42′ – Terzo cambio nel Milan, fuori Boateng dentro Niang.

40′ – Il Milan è tornato all’assetto “tipico” e amministra bene il gioco senza rischiare, sul cross di Abate è Marchese a fermare la palla con il braccio. Cartellino giallo.

36′ – Ora Allegri si copre, fuori El Shaarawy dentro Muntari. Cambio anche nel Catania, fuori Almiron dentro Biagianti.

35′ – Dopo tanto sforzo offensivo al Milan bastano 2 minuti per ribaltare il risultato quando si trovava in svantaggio, decisivo l’inserimento di Pazzini.

33′ – Il Catania protesta per un fallo su Barrientos all’inizio dell’azione del gol di Pazzini, si accende una mischia e l’arbitro ammonisce l’argentino e Flamini.

33′GOOOOOOOOOOOOOOOOOL DEL MILAN!! PAZZINI!!! Occasione d’oro per El Shaarawy che si fa respingere la conclusione da Frison, la palla resta lì ed è ancora una volta l’attaccante entrato dalla panchina a mettere in rete! In due minuti il Milan ribalta il risultato!!!

29′GOOOOOOOOOOOOOL DEL MILAN! PAZZINI!! NUOVA PARITA’!! Balotelli con la bomba dai 25 metri, Frison non riesce a trattenere ed è il Pazzo a batterlo sulla respinta corta, palo e gol. Milan – Catania è sul 2-2, sarà un finale interessante.

27′Balotelli ammonito per proteste, nervoso l’attaccante del Milan.

25′SBAGLIA EL SHAARAWY! Pazzini con la sponda per l’italo egiziano che cerca di calciare di collo, ma manda fuori da ottima posizione.

24′ – Il Milan non trova la stessa reazione rabbiosa arrivata dopo il gol di Legrottaglie nel primo tempo. Il Catania ha colpito nel momento peggiore per i rossoneri.

22′ – Esce Nocerino, dentro Pazzini. Milan a trazione interiore.

20′GOOOOOL DEL CATANIA!!! BERGESSIO!!! Izco parta dalla posizione di terzino, converge, difesa del Milan distratta e il passaggio tagliato di Barrientos premia l’inserimento dell’attaccante argentino che fulmina con un tocco sotto Amelia. Vantaggio davvero a sorpresa.

15′ – Il Milan continua ad attaccare, ma soprattutto non soffre i tentativi di ripartenza del Catania. Ritmo non furioso in questa fase.

10′ – Ancora un corner per il Milan, stavolta è Montolivo ad anticipare sul primo palo e Frison copre sul primo palo.

7′ – Palla sotto di Balotelli per El Shaarawy, prova il sombrero su Legrottaglie, poi si scontra con il difensore chiedendo il rigore, Massa fa segno di “no” e lascia correre.

6′ – Assist con palla arretrata per El Shaarawy che non calcia benissimo, respinge Frison. Poteva fare meglio il Faraone.

4′ – Caparbio Mexes riesce a recuperare palla, El Shaarawy dal limite tiro non irresistibile, Frison per non sbagliare lo mette in angolo. Corner senza esito.

3′ – Corner per il Milan, Boateng arriva a colpire, ma schiaccia troppo e il Catania si salva.

2′ – Lunga azione del Milan che non trova varchi, alla fine prova il tiro Boateng che colpisce male.

1′ – Partiti!

Inizia la ripresa, non ci sono cambi, il Milan spingerà forte per trovare il gol vittoria.

Milan – Catania | La cronaca del primo tempo

Milan – Catania termina 1-1 alla fine dei primi 45′ minuti, bella partita con i rossoneri che dominano ma si trovano sotto dopo il gol di Legrottaglie, la reazione dei padroni di casa è rabbiosa e si concretizza con il gol di Flamini.

45’+1 – Finisce il primo tempo.

44′GOOOOOOOL DEL MILAN! PAREGGIA FLAMINI!!! Meritato gol dei rossoneri, sponda di Boateng all’interno dell’area, il francese calcia di prima e buca Frison.

41′ – Paratissima di Frison sulla punizione di Balotelli! La palla passa in mezzo alla barriera, il portiere del Catania manda in angolo!

40′ – Primo errore difensivo del Catania, preso in contro tempo Legrottaglie è costretto ad usare il braccio per fermare Boateng che si involava nello spazio, ammonito l’autore del gol.

37′ – Assedio del Milan! Cross di Abate che ha fatto secco Gomez, Frison respinge con i pugni in tuffo.

35′Frison perde tempo sulla rimessa dal fondo dopo il colpo di testa di Boateng sugli sviluppi di un corner, prende il cartellino giallo.

34′ – Dopo il gol di Legrottaglie il Milan continua a giocare bene, ma soprattutto con cattiveria. Fortunato il Catania a trovarsi in vantaggio.

32′Grande reazione del Milan! Frison salva in due occasioni, il Catania si salva dopo una serie di batti e ribatti clamorosi all’interno dell’area.

31′TRAVERSA DI BOATENG!! Sulla sponda di El Shaarawy il ghanese calcia di prima intenzione con il sinistro e la palla finisce sul legno!

29′GOOOOOL DEL CATANIA!!! LEGROTTAGLIE!!! Proprio sul calcio di punizione guadagnato da Barrientos Lodi batte perfettamente, il centrale difensivo trova il colpo di testa imparabile per Amelia. Etnei a sorpresa in vantaggio.

28′ – Fallo di Nocerino su Barrientos, il Catania prova ad imbastire qualche manovra d’attacco.

25′ – Brutto fallo di Bergessio su Abate, cartellino giallo inevitabile.

24′Ancora un’occasione per il Milan! Cross dalla destra, Balotelli e Flamini non riescono a deviare, entrambi si lamentano per le marcature “energiche” dei difensori del Catania.

23′Abate prova ad entrare in area, Marchese lo ferma, ma il Milan guadagna l’ennesimo calcio d’angolo.

20′ – Nei primi 20 minuti non c’è stata partita, il Milan domina. Per il gol sembra solo questione di tempo.

16′Balotelli sfiora il cross di Boateng! Ad un passo dal gol il Milan.

15′ – Sulla battuta di Montolivo Bonera colpisce di testa, ma la palla non passa respinta dalla difesa del Catania.

14′ – Balotelli contro Legrottaglie sulla trequarti, il difensore commette fallo. Punizione per il Milan potenzialmente pericolosa.

10′ – Occasione per il Milan! Tiro da fuori di Montolivo, Frison respinge male, Flamini però è in fuorigioco quando interviene sulla ribattuta.

8′De Sciglio ammonito, brutto fallo sulla trequarti.

6′Balotelli sembra in palla, si libera al limite dell’area e calcia con il destro, tiro che finisce largo.

4′ – Calcio di punizione per Balotelli che prende la barriera, sul calcio d’angolo seguente la palla esce dell’area con Montolivo che prova il tiro, traiettoria sbilenca.

3′ – Il Milan chiede un calcio di rigore!! Cross di Boateng, Marchese devia, Legrottaglie la prende con il braccio che è molto largo. La deviazione del compagno scagiona il difensore, almeno secondo l’arbitro.

2′ – De Sciglio dentro per Balotelli, fermato.

1′ – Gara iniziata, per il Milan il primo possesso palla.

20.36Milan – Catania sta per iniziare, nessuna sorpresa nelle formazioni ufficiali. C’è attesa per il posticipo della 34° giornata, i rossoneri devono rispondere alla vittoria della Fiorentina per tenere il terzo posto.

Milan – Catania | Formazioni Ufficiali

Milan: Amelia; Abate, Bonera, Mexes, De Sciglio; Flamini, Montolivo, Nocerino; Boateng, Balotelli, El Shaarawy.

A disposizione: Gabriel, Petkovic, Muntari, Robinho, Pazzini, Traorè, Niang, Constant, Yepes, Antonini, Zaccardo.

All.: Allegri.

Catania: Frison; Izco, Legrottaglie, Rolin, Marchese; Lodi, Almiron; Barrientos, Castro, Gomez; Bergessio.

A disposizione: Terracciano, Messina, Potenza, Auggustyn, Ricchiuti, Keko, Biagianti, Salifu, Cani, Capuano, Doukara, Cabalceta.

All.: Maran.

Milan – Catania | Il posticipo della 34° giornata

Il Milan riparte dopo il “ciclo terribile” che ha messo in mostra i limiti di una squadra capace di una grande rimonta dopo le prime 8 giornate da incubo, ma proprio per questo a corto di fiato e di idee soprattutto in assenza del suo nuovo “faro”: Mario Balotelli. L’attaccante ha giocato soltanto la prima delle tre partite impegnative dei rossoneri, quella con la Fiorentina conclusasi con un pareggio che aveva già fatto partire qualche campanello d’allarme, poi la squalifica lo ha escluso dalle sfide con Napoli e Juventus. La differenza si è vista. Soltanto gol da centrocampisti, un pareggio e una sconfitta a Torino che hanno finito per mettere in discussione anche il terzo posto quando alla vigilia del trittico di scontri diretti si ipotizzava piuttosto una battaglia per la seconda piazza.

Non è stato un periodo esaltante per il Milan, Allegri ne è perfettamente cosciente, ma tutto sommato poco male, l’obiettivo della qualificazione in Champions è comunque al momento acquisito e i rossoneri hanno un preziosissimo punto di vantaggio sull’arrembante Fiorentina di Montella. Ora il calendario non sembra nascondere grosse insidie, dopotutto i milanesi hanno iniziato questo campionato reduci dal secondo posto della seconda stagione, anche se le gare di fine stagione possono sempre portare a risultati inattesi. A fare la differenza, in condizioni normali, dovrebbe essere la “differenza di motivazioni”, ma non sembra è così.

Allegri è comunque convinto che proprio su questo dovrebbero fare leva i suoi. Il Catania di Maran, un po’ come avvenuto a quello di Montella nella scorsa stagione, ha avuto una flessione dopo una salvezza conquistata con larghissimo anticipo. Le ambizioni europee sono stata cancellate, almeno sino a qui, da un rendimento deludente: nelle ultime cinque soltanto una vittoria, una sconfitta e tre pareggi compreso l’ultimo nel Derby con il Palermo subito al 94′ da Ilicic. Un gol pesante, con tanto di rissa a seguire e raptus di Andujar che si è beccato tre giornate di squalifica. Proprio quel finale peserà anche nella partita contro il Milan e mette di fatto il Catania in una posizione di classifica tale da non giustificare, almeno in teoria, la speranza di riuscire a centrare un piazzamento europeo.

Per il tecnico del Milan sarà un fattore decisivo, ma potrebbe non bastare:

Domani dovremo avere le giuste motivazioni. Ne avremo più del Catania ma stiamo attenti, il Catania gioca bene al calcio, sta facendo un campionato importante e sono sicuro che non ci regalerà nulla. Ma noi domani ci faremo trovare pronti. Vincendo rimarremo davanti alla Fiorentina e con una gara in meno alla fine del campionato… Sarà decisiva per il terzo posto, vincere domani sarebbe uno slancio fondamentale a livello psicologico. Ci vorrà l’apporto del pubblico

In ogni caso i rossoneri scenderanno in campo conoscendo il risultato della Fiorentina, impegnata alle 15.00 a Marassi contro la Sampdoria, questo sì che potrebbe essere un vantaggio importante. Dalla parte opposta i siciliani, almeno a parole, non sembrano aver mollato del tutto. Questo traspare dalla parole di Maran alla vigilia:

Il presidente, anche se non lo ha detto direttamente, vuole vincerla e noi faremo di tutto per dare il massimo. Europa? E’ l’ultima occasione per rientrare in corsa e andremo in campo per fare risultato pieno, senza indugi, coscienti di quanto il Milan tenga ad aggiudicarsi il match per mantenere il terzo posto

Insomma, il tecnico degli etnei sembra meno rassegnato di quanto vorrebbe lasciar intendere Allegri. Staremo a vedere, certo le squalifica del già citato Andujar, Spolli e Bellusci che si uniscono all’indisponibile Alvarez potrebbero essere rilevanti. Dalla parte opposta mancherà Zapata (con Bonera che riprenderà fascia da capitano e posto da titolare al fianco di Mexes) e Abbiati che sarà sostituito da Amelia. Quello che sembra contare di più però è il rientro di Balotelli, lui è sempre un fattore.

Milan – Catania | Le Probabili Formazioni

Milan: Amelia, Abate, Bonera, Mexes, De Sciglio, Flamini, Montolivo, Nocerino, Boateng, Balotelli, El Shaarawy.

A disposizione: Gabriel, Antonini, Yepes, Salamon, Constant, Zaccardo, Traoré, Muntari, Pazzini, Bojan, Niang, Robinho.

All. Allegri

Catania: Frison, Izco, Legrottaglie, Rolin, Marchese, Lodi, Almiron, Barrientos, Castro, Gomez, Bergessio.

A disposizione: Terracciano, Messina, Potenza, Ricchiuti, Augustyn, Capuano, Biagianti, Salifu, Keko, Cani, Doukara, Cabalceta.

All. Maran

I Video di Calcioblog