Juventus, a Pogba squalifica di tre giornate per lo sputo ad Aronica (Video)

Il giudice sportivo ha inflitto a Paul Pogba una squalifica di tre giornate per uno sputo ad Aronica durante Juventus – Palermo. Campionato finito per il francesino neo-campione d’Italia.

Costa tre giornate di squalifica lo sputo di Paul Pogba ad Aronica durante la partita contro il Palermo che è valsa alla Juventus la conquista matematica dello Scudetto 2013.
Il giudice sportivo Gian Paolo Tosel ha oggi infatti preso le sue decisioni sulle punizioni da infliggere ai giocatori delle varie squadre per le scorrettezze commesse nell’ultimo turno di campionato disputato tra sabato e domenica.

Il francesino neo-campione d’Italia è quello che paga il prezzo più alto per un gesto decisamente da punire, anche se lì per lì non si era ben capito se il suo sputo fosse effettivamente rivolto al calciatore del Palermo. Il “fattaccio” è avvenuto dopo che Pogba è stato fermato in fuorigioco ed è stato colpito al volto da Aronica con una manata (che però non è stata vista dall’arbitro e quindi non punita). Il bianconero ha poi lanciato uno sputo e il direttore di gara Romeo ha capito subito che era indirizzato proprio al difensore palermitano, perciò ha espluso Pogba che cercava di giustificarsi dicendo che lo sputo non era rivolto ad Aronica.

Per il giovane centrocampista si tratta del primo cartellino rosso della sua carriera e segna anche la fine della sua stagione, visto che per scontare la squalifica salterà tutte le ultime giornate di campionato rimaste.
Un episodio che tuttavia non dovrebbe rovinare troppo la festa bianconera, perché per i campioni d’Italia le ultime tre partite saranno una passerella contro Atalanta (in trasferta), Cagliari (in casa) e Sampdoria (di nuovo in trasferta). Sarà comunque un peccato non vedere ancora in campo Pogba, protagonista di una stagione straordinaria, costellata di ottime prestazioni, ma è giusto che impari la lezione ora che è giovane e senza che il suo gesto pesi troppo alla sua squadra.

Da segnalare, tra le altre decisioni del giudice sportivo, anche un turno di squalifica a Guarente del Bologna, Boateng del Milan, Donati del Palermo, Lucarelli del Parma, Felipe del Siena e tre giocatori dell’Udinese, ossia Danilo, Domizzi e Pinzi.

All’Inter è stata inflitta un’ammenda di 10mila euro perché alcuni suoi tifosi hanno insultato i sostenitori del Napoli con cori ingiuriosi caratterizzati da espressioni di discriminazione territoriale. Altre ammende sono toccate al Napoli (di cinquemila euro), al Catania (di tremila euro) e alla Juventus (duemila euro).

Ecco il video dello sputo di Pogba ad Aronica