Brocchi saluta la Lazio, allenerà gli Allievi B del Milan

L’ex centrocampista della Lazio lascia il calcio giocato ed inizia la trafila da allenatore nel Milan, partendo dagli Allievi.

Il Milan non si dimentica mai dei propri “figlioli”: così, annunciato di fatto il ritiro dall’attività agonistica, Christian Brocchi rientra nella sua Milano grazie ai buoni uffici di Adriano Galliani che gli consegna la chance di iniziare ad allenare subito a buoni livelli. Il centrocampista che ha vestito tra le altre anche la maglia dei cugini nerazzurri allenerà la seconda squadra Allievi, ovvero quella preparatoria alla categoria Allievi Nazionali andando dunque anche a riempire il vuoto che si genera nel vivaio rossonero con la sostituzione sulla panchina della Primavera di Aldo Dolcetti con Filippo Inzaghi.

Per Dolcetti, ex fedelissimo di Allegri, non si tratta però di una bocciatura: per lui pronto il nuovo contratto da supervisore tecnico di tutte le categorie giovanili, per le quali si occuperà sul campo trasversalmente di tecnica, tattica e formazione anche ai tecnici meno esperti. Tra questi, quindi, lo stesso Brocchi che iniziò a vestire la casacca rossonera ad appena 9 anni quando ovvero gli scout rossoneri lo videro e acquistarono dalla società dilettantistica Buccinasco, alle porte sud di Milano.

Brocchi si appresta quindi, almeno nella forma, a intraprendere il percorso che fu anche di Capello, Ballardini e Stroppa in epoche diverse ma non lontane secoli. Non è ancora chiaro se al suo fianco agirà un tutor oppure se lo stesso ormai ex calciatore ha già idee e preparazione sufficientemente chiare per poter agire subito in autonomia.

I Video di Calcioblog