Napoli, Aurelio De Laurentiis show: ultimatum a Mazzarri e attacco alla Juventus (video)

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, dopo aver festeggiato a Villa D'Angelo il secondo posto in campionato e la conseguente qualificazione alla prossima Champions League, si è fermato per rispondere alle domande dei tifosi. Come di consueto, le dichiarazioni del vulcanico presidente della società partenopea non sono passate inosservate.

De Laurentiis, messo con le spalle al muro dai tifosi che l'hanno incalzato con domande inerenti alla sempre più probabile partenza di Edinson Cavani e di Walter Mazzarri, ha praticamente posto un ultimatum al suo allenatore e ha ribadito che, per l'attaccante uruguaiano, è necessario sborsare la somma della clausola rescissoria ma, anche in questo caso, aggiungendo che l'ultima parola spetterebbe comunque all'attaccante.

Queste sono state le dichiarazioni principali a riguardo:

Per Cavani lo sapete, c'è una clausola. Se qualcuno porta questi soldi, sta a lui scegliere se quel posto gli sta bene. 63 milioni o una contropartita nell'affare? Se inseriscono un calciatore gagliardo, altrimenti se è una fetenzia se la prendono in quel posto. Mazzarri? Sta a lui la scelta, lui deve decidere. Questo vale per i giocatori e gli allenatori, la mia idea è sempre che ci sono giocatori che sono giocatori del Napoli, perché amano Napoli, ce l'hanno nel DNA, e te li tieni fino alla fine, mentre altri non gliene frega un c****. Come il Bayern Monaco che, dopo 3-4 anni, li cede.

Anche in caso di partenza dei pezzi pregiati del Napoli, De Laurentiis ha provato a tranquillizzare i tifosi:

Vi dovete preoccupare di una cosa sola, né di Cavani o di Mazzarri. Vi dovete preoccupare soltanto che il signor Aurelio De Laurentiis non si rompa i cog***** e se ne vada. Ma di questo non dovete preoccuparvi, perché io amo Napoli!

Infine, De Laurentiis ha anche sferrato un attacco deciso alla Juventus, affermando che la società bianconera stia violando il fair-play finanziario, nonostante il bilancio di quest'anno attesta fermamente il contrario:

La Juve vince, ma secondo me sta perdendo. Vincere buttando via i soldi, fregandosene del fair play.... Le regole vanno rispettate, tra due anni alcuni club non faranno le coppe ed io voglio guardare. Staremo a vedere chi lo farà e chi no, ci divertiremo in entrambi i casi.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: