De Rossi formalmente sul mercato: contatto con Ancelotti

Sembra l’anno buono per la cessione di De Rossi, stavolta sul serio. Il Chelsea lo vuole, ma è il Real Madrid ad aver fatto il primo passo concreto.

La Roma spende ancora, per la terza estate consecutiva sotto la gestione “americana”, ma questa volta lo farà a fronte di rientri finanziari concordati tra la proprietà e Walter Sabatini. I nomi sono sempre i soliti, sulla carta: Osvaldo, Marquinhos e Pjanic. Ma mai come quest’anno anche Daniele De Rossi che infatti è stato messo sul mercato e affidato in proposta esterna a diversi intermediari di grande levatura, soprattutto dopo l’arrivo di Strootman.

Tra questi, Ernesto Bronzetti, uomo-Italia (e non solo) del Real Madrid il quale ha garantito alle merengues la possibilità di una trattativa-lampo che può tagliar fuori Mourinho e il Chelsea in men che non si dica (cioè prima che il centrocampista debba aggregarsi al gruppo giallorosso che ha iniziato i lavori con Garcia).

La dimostrazione viene anche dal contatto telefonico avuto tra De Rossi e Ancelotti nelle scorse ore, con il Real che piazzerà certamente Xabi Alonso e pare aver rinunciato all’idea Pirlo circolata per diverse settimane a Torino nei primi 15 giorni di luglio. Agli spagnoli potrebbero bastare 20 milioni di euro e un ingaggio da 5 milioni più bonus, e De Rossi nella visuale dell’ex allenatore del PSG sarebbe il mezzo destro ideale di centrocampo, ancora più di Khedira che comunque farebbe da jolly prezioso in un centrocampo a tre.

Capitan Futuro è pronto a dire sì, e nonostante le acredini con la piazza la sua cessione potrebbe mettere ulteriormente a repentaglio i rapporti tra la squadra e la tifoseria: questa volta però De Rossi pare aver deciso: lascerà Roma per cercare di andare a vincere qualcosa lontano da casa, una casa che negli ultimi anni gli sta stretta sia a livello di risultati che come ambiente.

Ultime notizie su Calciomercato Roma

Tutto su Calciomercato Roma →