Kozak via dalla Lazio, Gilardino uomo da Napoli

Valzer di punte in Serie A: Kozak potrebbe finire all’Udinese e Gilardino al Napoli

Più o meno celebri ed esose, sono sempre le punte a tenere banco nelle sessioni estive di calciomercato. Un’ovvietà che ha anni di dimostrazioni empiriche, alimentata dal fattore ormai globale delle trattative, quasi non esistessero davvero più confini. E questi sono i giorni del polacco Kozak e del redivivo Gilardino, il primo ormai voglioso di provare a non giocarsela da “terzo”, seppur nella Lazio, e il secondo rimesso in circolo dal buon spirito di Prandelli che lo ha quasi inspiegabilmente proposto da vice-Balotelli in Nazionale.

Per la torre biancoceleste, particolare e piuttosto statica ma comunque concreta nonostante l’enorme grado di fallosità, si è fatta avanti l’Udinese che cerca un profilo di questo genere per avere alternative e addizionali tecniche ai brevilinei (e contropiedisti) Muriel e Di Natale. Friulani che per esempio guardano anche ad alcuni soliti ignoti del genere, tipo Terrence Boyd, statunitense che ha stupito in Austria con la maglia del Rapid.

In realtà per Kozak, che vorrebbe una maglia da subito (lui personalmente per esempio avrebbe accettato Siena nel gennaio scorso), la priorità sono alcuni club che si sono fatti avanti dalla Bundesliga e dalla Premier. Club minori tipo Hoffenheim e West Ham, ma comunque pronti a garantirgli un aumento del 30% secco rispetto all’attuale ingaggio. Il caso Gilardino è apparentemente più complesso, visto che il Genoa ha ufficiosamente tolto il calciatore dal mercato dopo i problemi diplomatici con la Roma per cercare di tenere Borriello quasi a costo zero.

Preziosi però è un ottimo uomo di bluff su queste cose: lui Gilardino lo tratta eccome, principalmente con il Napoli che lo tiene in considerazione se non va in porto il colpo internazionale alla Jackson Martinez (sempre più difficile), mettendo 5 milioni sul piatto e tenendo il grosso dell’investimento per uno o due difensori di garanzia: i nomi che circolano sotto il Vesuvio sono quelli di Skrtel e Caceres. Benitez li sogna entrambi e non ha paura nel pensare a capitan Cannavaro come primo sostituto per arrivare a proporre un Napoli davvero di livello superiore a quanto già visto nelle scorse due stagioni.

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Calciomercato Napoli

Tutto su Calciomercato Napoli →