Risultati Finali Serie A e Classifica Aggiornata - 2^ Giornata: Milan - Cagliari 3-1, Inter 3-0 al Catania, 5-2 della Fiorentina al Genoa!

Risultati Serie A in Tempo Reale - Diretta 2° Giornata

Domenica 1 Settembre

ROMA - HELLAS VERONA 3-0 Risultato Finale
(57' Maicon (R), 59' Pjanic (R), 66' Ljajic (R))

ATALANTA - TORINO 2-0 Risultato Finale
(56' Stendardo (A), 80 Lucchini (A))

BOLOGNA - SAMPDORIA 2-2 Risultato Finale
(24' Eder (S), 40' Moscardelli (B), 63' Kone (B), 71' Gabbiadini (S))

CATANIA - INTER 0-3 (La Cronaca) Risultato Finale
(19' Palacio (I), 55' Nagatomo (I), 80' Alvarez (I))

GENOA - FIORENTINA 2-5 Risultato Finale
(10' Aquilani (F), 14' G. Rossi (F), 41' Gomez (F), 53' Gilardino (G), 54' G. Rossi (F), 61' Lodi Rig. (G), 90'+5 Gomez Rig. (F))

MILAN - CAGLIARI 3-1 (La Cronaca) Risultato Finale
(8' Robinho (M), 30' Mexes (M), 33' Sau (C), 62' Balotelli (M))

SASSUOLO - LIVORNO 1-4 Risultato Finale
(43' Greco (L), 66' Zaza (S), 68' Emeghara (L), 75' Paulinho (L), 87' Emeghara Rig. (L))

UDINESE - PARMA 3-1 Risultato Finale
(11' Badu (U), 72' Heurtaux (U), 82' Cassano (P), 88' Muriel Rig. (U))

Sabato 31 Agosto

JUVENTUS - LAZIO 4-1 (La Cronaca) Risultato Finale - Il Video
(15' Vidal (J), 26' Vidal (J), 28' Klose (L), 49' Vucinic (J), 63' Espulso Hernanes (L), 80' Tevez (J))

CHIEVO - NAPOLI 2-4 (La Cronaca) Risultato Finale - Il Video
(13' e 64' Hamsik (N), 24' Paloschi (C), 27' Callejon (N), 40' Paloschi (C), 70' Higuain (N))

Classifica Serie A in tempo reale

    Napoli 6
    Juventus 6
    Roma 6
    Fiorentina 6
    Inter 6
    Torino 3
    Cagliari 3
    Verona 3
    Lazio 3
    Milan 3
    Udinese 3
    Atalanta 3
    Livorno 3
    Parma 1
    Chievo 1
    Bologna 1
    Sampdoria 1
    Sassuolo 0
    Genoa 0
    Catania 0

1 Settembre 2013 - Secondo domenica di Serie A in questo nuovo campionato. Dopo i due anticipi giocatori ieri, con la Juventus e il Napoli che hanno mostrato i muscoli battendo rispettivamente Lazio e Chievo, le altre pretendenti al titolo sono chiamate ad una risposta immediata per evitare di dover passare i 15 giorni della pausa delle nazionali già a fare i conti con un "distacco" dalle capolista. Certo è presto, ma è meglio non accumulare ritardi ad inizio campionato, basta ricordare quanto combinò il Milan di Allegri prima di inanellare una serie di risultati utili impressionanti ma buoni soltanto per centrare una qualificazione in Champions League all'ultimo minuto.

Come nella prima giornata il programma prevede un altro anticipo alle ore 18.00, in questo caso si tratta dell'esordio dei giallorossi di Rudi Garcia all'Olimpico di Roma contro il Verona dell'ex Luca Toni, un match interessante per valutare la reale forza di Totti e compagni, osservare Ljajic all'opera per la prima volta con la sua nuova squadra, e capire se il sorprendente undici di Mandorlini saprà fornire continuità dopo la vittoria casalinga contro il Milan nella prima giornata.

Al termine di Roma - Verona pochi minuti di pausa, poi tutte le altre partite (in questo turno nessun "monday night") con le due milanesi fra le più attese. L'Inter di Mazzarri è chiamata alla sua prima trasferta, su un campo ostico come il Massimino di Catania e per di più con i siciliani che cercano i primi punti dopo essere usciti sconfitti dal Franchi lunedì scorso. I rossoneri di Allegri fanno il loro esordio in casa, in campo potrebbe vedersi anche l'ex juventino Alessandro Matri, appena arrivato a Milanello e subito chiamato a giocare contro la squadra che l'ha lanciato in Serie A: quel Cagliari all'epoca allenato proprio dal tecnico livornese.

A proposito di "toscane" c'è grande curiosità per vedere all'opera la Fiorentina in trasferta dopo la vittoria di settimana scorsa, i viola hanno al loro arco molte frecce (Giuseppe Rossi sta impressionando, persino più di Mario Gomez), ma il Genoa di Liverani dopo la sconfitta con l'Inter ha bisogno di mostrare una diversa solidità, almeno a Marassi. A Reggio Emilia subito uno scontro diretto "salvezza" fra Sassuolo e Livorno, revival delle sfide della scorsa stagione in Serie B. L'Atalanta sconfitta nel primo turno dal Cagliari a Trieste se la vedrà con un Torino lanciato dal successo interno ottenuto proprio contro il Sassuolo mentre il Bologna ospita la Sampdoria al Dall'Ara. Occhio infine a Udinese - Parma, la squadra di Guidolin non sembra essere partita bene, gli emiliani attendono il primo gol ufficiale di Cassano.

Il Calendario Serie A 2013-2014 | Tutte le giornate

Serie A: gli anticipi del sabato

Torna in campo la Serie A. Dopo la prima giornata giocata nello scorso week end, un ritorno del campionato privo di grandi sorprese se si esclude la sconfitta del Milan nella "fatal Verona", e con tutti successi per le altre "sei sorelle". La vittoria dei campioni in carica della Juventus in trasferta con la Samp è stata una conferma, ma il rotondo successo del Napoli, la convincente vittoria casalinga della Fiorentina, la buona partenza dell'Inter, i tre punti strappati dalla Roma a Livorno, il combattuto 2-1 della Lazio con l'Udinese. Insomma, tutte le "big", Milan a parte, sono partite bene e ora puntano a riconfermarsi per andare alla prima pausa per le nazionali che ri-fermerà il campionato per una quindicina di giorni per chiudere con un bottino pieno la primissima mini-tranche della Serie A.

In questo sabato di fine agosto si parte con due anticipi che vedranno coinvolte quelle che sono indicate come le principali pretendenti al successo finale: il Napoli rinnovato di Rafa Benitez e la Juventus di Antonio Conte. I partenopei scenderanno in campo a Verona contro il Chievo, una partita importante soprattutto per la scaramanzia, c'è da infrangere un tabù: da tre anni consecutivi gli azzurri vengono sconfitti in partite più o meno rocambolesche dal Chievo, imbattuto durante la gestione di Mazzarri al Bentegodi contro una squadra che in teoria le è sempre stata superiore.

Benitez, al di là di tutto, ha la possibilità di dimostrare "discontinuità" con il suo predecessore già in queste piccole cose. Il Napoli di Higuain farà meglio del Napoli di Cavani? Lo scopriremo fra poco. Il secondo anticipo del sabato è quello che vedrà esordire la Juventus nel suo stadio, a Torino. Dopo la complicata trasferta con la Samp ecco un altro impegno per nulla agevole: la sfida con la Lazio in casa. I biancocelesti hanno il dente avvelenato dopo la pesante sconfitta nella finale di Supercoppa Italiana. Nemmeno i rapporti fra le due società sono particolarmente distesi, c'è ancora da regolare la questione dell'incasso di quel match. Insomma, si preannuncia una sfida infuocata per una Lazio che prima di perdere per 4-0 nella gara secca giocata all'Olimpico il 18 agosto scorso aveva creato sempre diversi problemi alla Juventus di Conte in campionato sia in casa che fuori.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: