Catania, esonerato Maran: sulla panchina degli etnei ecco De Canio

Salta la seconda panchina in Serie A dopo quella del Genoa che Preziosi aveva affidato al figliol prodigo Gasperini: ad Antonino Pulvirenti, sempre più padre-padrone del Catania a cui pare mancare la figura di un ds alla Lo Monaco o Gasparin, non è proprio andata giù la sconfitta contro il Cagliari di sabato pomeriggio, la quinta in campionato in otto partite per un totale di cinque punti. Bologna, Chievo e Sassuolo non hanno fatto meglio e i loro allenatori sono ancora al loro posto, alle pendici dell'Etna evidentemente hanno meno pazienza e così a farne le spese è stato Rolando Maran, tecnico trentino che solo nello scorso campionato aveva condotto i rossoazzurri ad uno storico ottavo posto in classifica.

Composto e professionale, Maran in un anno e spiccioli ha conquistato ben 61 punti in campionato in quel di Catania, vincendo ben 19 partite tra campionato e Coppa Italia; l'avvio balbettante di questo avvio di stagione ha decretato la fine dei suoi giorni in Sicilia nonostante dopo la partita col Cagliari egli stesso fosse ottimista per il futuro e un veterano come Izco esprimeva vicinanza e solidarietà al mister il cui rapporto con la squadra era ottimo. Tant'è, il dado e tratto e il Catania cambia allenatore come evidenzia il comunicato apparso in prima serata ieri sul sito ufficiale del club:

"Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver sollevato dall'incarico di allenatore della prima squadra il signor Rolando Maran, al quale vanno i più sentiti ringraziamenti per il lavoro svolto ed i migliori auguri per il prosieguo della carriera. La conduzione della prima squadra viene affidata al signor Luigi De Canio".

Dunque Gigi De Canio: il tecnico materano è reduce da due esperienze con luci e ombre sia a Lecce che a Genova sponda rossoblu, prima ancora aveva allenato il Queens Park Rangers, il Siena, la Reggina, il Napoli, l'Udinese e il Pescara, piazza nella quale si è messo in evidenza quale allenatore. Esordio al Massimino domenica prossima, di pomeriggio, contro il Sassuolo, poi però Juve e Napoli entrambe in trasferta. Auguri.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail