Milan – Barcellona, Allegri: “Faremo bella figura”

Barcellona – Milan – nella conferenza stampa della vigilia, Massimiliano Allegri si dice convinto di assistere ad una buona prova dei suoi

Milan – Barcellona, la vigilia. Dopo essere tornato alla vittoria in campionato (sabato sera ha battuto a San Siro l’Udinese per 1-0), il Milan di Massimiliano Allegri proverà l’impresa a San Siro contro il Barcellona di Tata Martino. Sarà una sfida come al solito dal sapore speciale, con i rossoneri che – seppur in formazione rimaneggiata – non hanno alcuna intenzione di fare la vittima sacrificale. Il Barcellona, poi, nell’ultima uscita ha steccato pareggiando 0-0 sabato scorso sul terreno di gioco dell’Osasuna. Allegri, intanto, dopo aver riassaggiato i tre punti in campionato, è molto ottimista per la gara, nella quale è sicuro che i suoi non sfigureranno al cospetto di Messi e compagnia.

“Domani sono sicuro che i miei ragazzi faranno una buona partita – esordisce Allegri in conferenza stampa -, per fare bene dovrà essere simile a quella che abbiamo fatto lo scorso anno, dovremo essere coraggiosi. Consci comunque anche del fatto che giochiamo contro una squadra che ha giocatori che possono risolvere la partita in qualunque momento e che ha tanto possesso palla. Ci vorranno 100 minuti di grande pazienza”.

Uno dei più grandi spauracchi per il Milan, sarà il brasiliano Neymar, anche se in poco tempo Martino è riuscito comunque a dare un’identità alla sua squadra, non molto distante da quella della tradizione blaugrana:

“Neymar? Dà profondità alla squadra, ma sono veramente tanti i campioni che i cataliani hanno a disposizione”, ha proseguito Allegri.

Per quel che riguarda la formazione del Milan , il tecnico rossonero potrebbe cambiare modulo rispetto alle precedenti uscite, magari infoltendo il centrocampo e presentandosi in avanti con una sola punta. Al di là del modulo “numerico”, per Allegri rimane importante l’interpretazione della gara: quella i rossoneri non possono proprio sbagliarla.

“Siamo una squadra che per poter fare bene deve lavorare in maniera corale quando difende – precisa il toscano – , comprese le punte. E’ capitato così contro l’Udinese, abbiamo limitato sia gli errori singoli che gli errori di squadra. Montolivo come centrale di centrocampo? Lui e De Jong sono due giocatori diversi, ma l’importante è che si lascino pochi spazi agli avversari”.

Contro l’Udinese, intanto, c’è da registrare la riuscita perfetta dell’esperimento di Montolivo davanti l’area di rigore a protezione della difesa. Oltre ad aver smistato molti palloni, l’ex viola è stato prezioso anche in fase di ripiego ed è anche merito suo se il Milan è uscito dal campo con la porta inviolata. Note positive anche da Valter Birsa, ancora in gol a San Siro e candidato ad una maglia da titolare contro il Barcellona. Per Allegri, l’ex Toro non è una sorpresa:

“Birsa? Non è affatto una sorpresa, ha superato bene l’esame di San Siro. Se domani andrà in campo sono sicuro che farà bene, è un giocatore che dà il massimo e spende molto, per questo spesso non gli faccio fare tutti e 90 i minuti”, ha detto ancora il mister del ‘Diavolo.

Kakà invece, potrebbe entrare a partita in corso, dopo i pochi minuti disputati contro l’Udinese:

“E’ rientrato domenica, non ha ancora la possibilità di giocare tutti e 90 i minuti. Ma confermo il fatto che per noi sia un acquisto molto importante sia dal punto di vista tecnico che psicologico”.

Per il resto, l’infermeria va svuotandosi lentamente:

“Silvestre? Matias sta facendo bene dopo il problema al polpaccio, è un giocatore sul quale faccio tanto affidamento. De Sciglio contiamo di riaverlo per la gara con il Parma, Balotelli invece sta meglio e lo valuteremo oggi nella rifinitura. Vedremo se sarà convocabile. Su di lui non c’è stata nessuna pretattica, avevamo già detto che avremmo visto se avremmo potuto convocarlo o meno solo in extremis. Ci saranno i rientri di Mexes e De Jong”.

In porta, infine, non utilizzabile Gabriel, toccherà ad Amelia prendere il posto di Christian Abbiati, che è incappato in un infortunio al polpaccio proprio nel pre-partita di Milan – Udinese. Un vero peccato non poter schierare il giovane brasiliano, ma Allegri è tranquillo ugualmente:

“Visto che non può giocare è un problema che non mi pongo affatto, giocherà Marco e sono sicuro che farà bene”, ha concluso l’allenatore del Milan in conferenza stampa.

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →