Juventus-Catania 4-0 | Telecronache di Zuliani e Paolino, radiocronaca di Repice | Video

La rotonda vittoria dei bianconeri commentata in diretta

di antonio

Dopo la convincente vittoria contro il Genoa, la Juventus travolge il Catania. I bianconeri possono attendere il risultato di Roma – Chievo (magari “tifando” per i veneti), mentre per i siciliani la situazione in classifica si fa sempre più deficitaria. A poco è servito l’esonero di Maran dieci giorni or sono, dopo la sconfitta contro il Cagliari. L’arrivo di Luigi De Canio ha fruttato un punto in due partite (conquistato in casa contro il Sassuolo), e ora la squadra rossazzurra occupa il penultimo posto in classifica, proprio in coabitazione con gli emiliani a quota sei punti.

CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI CLAUDIO ZULIANI

A onor del vero sarebbe stato difficile uscire indenni dallo Juventus Stadium per la formazione etnea. Il poker della Vecchia Signora, invece, manda definitivamente in archivio la settimana storta con le sconfitte di Firenze e Madrid e restituisce fiducia ai bianconeri. Il Catania è durato appena 25 minuti, solo il tempo di prendere il primo gol da Vidal. Poi si è spento, arrendendosi definitivamente dopo aver incassato anche il 3-0 da Tevez a metà ripresa. Ecco le parole di Antonio Conte (recentemente inserito nella lista dei 10 migliori allenatori del mondo), dai microfoni di Premium Calcio, a fine partita:

“La Roma sta facendo un cammino straordinario, ma noi in campionato ne abbiamo vinte otto, stiamo facendo bene. Il ko di Firenze? Era una partita condotta in lungo e in largo, aumenta il rammarico perché adesso staremmo parlando di una squadra che ha vinto 9 partite. Mi auguro serva da esperienza. Ci sono situazioni positive e negative sia quando vinci che quando perdi, anche quando si vince è un dovere vedere le cose migliorabili mentre quando perdi bisogna trovare gli aspetti positivi. L’approccio col Genoa è stato più intenso e cattivo di quello odierno, anche se questa partita viene dopo tre giorni da quella. E’ la quarta partita in 12 giorni, bisogna imparare che non si può andare sempre a duemila, lì deve venire fuori l’organizzazione di gioco e la qualità dei calciatori. Abbiamo portato a casa una vittoria mai in discussione, ma l’intensità avuta con Genoa era diversa da quella di stasera”.

Troppo forte la Juventus per questo Catania. Gigi De Canio ha poco da rimproverare ai propri giocatori:

“Siamo stati poco fortunati sui primi due gol. Contro squadre come la Juventus devi sperare che gli avversari non siano al cento per cento e aver anche un colpo di fortuna. A noi non è capitato, ma sotto il profilo della prestazione sono soddisfatto. Dobbiamo riacquistare la giusta mentalità e una condizione fisica ottimale: così sono convinto che potremo giocarci le chances di salvezza”.

Juventus-Catania 4-0 | Le Foto


Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto
Juventus-Catania 4-0 | Le Foto