Galatasaray-Juventus 1-0 | Risultato Finale | Sneijder elimina i bianconeri

Tutti gli aggiornamenti sulla decisiva sfida di Istanbul

di antonio

Galatasaray-Juventus, ore 20.45 | Formazioni Ufficiali

Galatasaray (4-3-3): Muslera; Gulselam, Chedju, Kaya; Eboue, Inan, Felipe Melo, Riera; Sneijder; Yilmaz, Drogba. All. Mancini.

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pogba, Marchisio, Asamoah; Tevez, Llorente. All. Conte

Galatasaray-Juventus | Dove vederla in tv e in streaming?

L’evento sarà trasmesso su Sky per gli abbonati al pacchetto Sport, in diretta su Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD (canale 201-251). Telecronaca Maurizio Compagnoni – commento tecnico Massimo Mauro. Bordocampo ed interviste: Giovanni Guardalà. La partita sarà disponibile anche con il dispositivo Sky Go per chi possiede pc e tablet. Sui canali Mediaset la diretta è prevista su Premium Calcio (can. 370). Telecronaca Pierluigi Pardo – Commento tecnico Aldo Serena. Bordocampo ed interviste: Gianni Balzarini e Nando Sanvito. Secondo flusso audio: Claudio Zuliani (telecronaca Juventus). La partita sarà disponibile in streaming anche su Premium Play.

E’ il primo crocevia importante per la Juventus 2013/2014. A Istanbul i bianconeri avranno a disposizione due risultati su tre. E’ già un buon punto di partenza se si considera l’inizio ad handicap in questa Champions League della formazione di Antonio Conte. L’ostacolo si chiama Galatasaray, un avversario che nel campionato turco occupa la terza posizione e nell’ultimo turno ha piegato l’Elazigspor, fanalino di coda in classifica, con due gol nei primi sette minuti dell’incontro (Selcuk Inan al 2′ e Yilmaz al 7′). Con lo stesso risultato la Juventus ha vinto a Bologna scrivendo un altro capitolo del fantastico periodo di forma nel campionato italiano.

Formazioni. Conte schiererà l’undici migliore a sua disposizione, escluso Pirlo che dovrà stare fermo molte settimane. Sulla fascia destra è pronto lo svizzero Lichtsteiner, mentre Pogba sostituirà Pirlo, con Vidal a Marchisio a dargli manforte a centrocampo. Sulla sinistra giocherà Asamoah, mentre in attacco torna la coppia Tevez-Llorente. In casa Galatasaray il dubbio riguarda le condizioni di Wesley Sneijder (60% di probabilità sulla sua presenza, 40% no). Mancini ha in mente un trio d’attacco composto da Bruma, Yilmaz e Drogba. Alla Türk Telekom Arena sono attesi oltre 50mila spettatori, arbitrerà il portoghese Pedro Proença.

Galatasaray-Juventus, ore 20.45 | Probabili Formazioni

Galatasaray (3-4-1-2) – Muslera; Eboué, Kaya, Chedjou; Riera, Selcuk, Melo, Bruma; Sneijder; Drogba, Yilmaz.

Juventus (3-5-2) – Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pogba, Marchisio, Asamoah; Tevez, Llorente.

Galatasaray-Juventus | Le dichiarazioni della vigilia

Antonio Conte non vuole sentir parlare di Juventus sparagnina. La sua squadra giocherà per la vittoria, nonostante i due risultati su tre a disposizione e le parole del tecnico pugliese rispecchiano fedelmente il suo stile nell’avvicinarsi alle partite, qualunque esse siano:

“Avere a disposizione due risultati su tre non deve condizionarci: noi faremo comunque la nostra partita. Non è la prima partita da dentro-fuori che giochiamo in questa stagione e spero non sia neanche l’ultima. Abbiamo il 50% di possibilità di qualificarci. Giocatori come Drogba e Sneijder sono sempre pericolosi, dovremo stare attenti per tutti i novanta minuti. Mancini è arrivato da poco al Galatasaray e ci vuole sempre tempo per ambientarsi ed imporre le proprie idee alla squadra. Ma è un bravo allenatore e il Galatasaray è in buone mani, allo stesso modo di come lo era con Terim”.

Gianluigi Buffon liquida subito la possibile pressione che potrebbe scaturire dal tifo assordante dei sostenitori giallorossi:

“Confermo quello che dissi l’anno scorso, non ho mai visto un tifoso segnare. Se dovesse accadere dovrebbero annullare la rete, quindi da quel punto di vista siamo abbastanza sereni. Molto dipenderà dal tipo di atteggiamento e di risposta che noi sapremo proporre alle difficoltà ambientali che sicuramente ci saranno. In ogni partita, quando esci dal tunnel che porta al campo, non stai lì a fare calcoli. Sappiamo che stiamo giocando meglio. Quando si compete a questi livelli si incontrano sempre giocatori di qualità, quindi il rischio di subire gol c’è sempre. Il Galatasaray ha giocatori di fama internazionale che possono darci qualche problema. L’importante è avere una soluzione. Giocare senza Pirlo è senza dubbio più problematico. Ha qualità specifiche, quindi non cercheremo di sostituirlo con un giocatore con le stesse caratteristiche”.

Le parole di un Roberto Mancini fiducioso:

“Nel calcio tutto può succedere, sarà una partita bella, perché affrontiamo una grande squadra come la Juve. Sarà difficile per tutte e due, forse per noi di più perché abbiamo un risultato solo ma sarà una partita aperta. Sappiamo che la Juve è in un grande momento, in campionato sono sette partite che vince senza prendere gol ma, giocando in casa, abbiamo il nostro pubblico che sarà fondamentale e ci darà una mano. Siamo abbastanza fiduciosi, cercheremo di vincere questa partita ma dovremo fare molta attenzione in difesa, non dobbiamo prendere gol perché poi sarebbe abbastanza dura. La partita dura 90 minuti, non possiamo permetterci di lasciare alla Juve occasioni facili. Dovremo essere compatti, fare una buona gara ed essere concentrati fino alla fine. Bianconeri senza Pirlo? È un grande giocatore, sarà un’assenza importante che toglie qualcosa alla Juve, ma possono giocare con giocatori diversi, con qualcosa di diverso rispetto al solito. Sneijder potrebbe giocare. Europa League? Non ci pensiamo”.

Felipe Melo avvisa la sua ex squadra prima di dedicare un pensiero ai tifosi bianconeri:

“Dopo il sorteggio, in molti hanno detto che Real Madrid e Juventus si sarebbero qualificate senza problemi. Invece noi siamo rimasti con i piedi per terra e abbiamo fatto il nostro lavoro. Ora la qualificazione dipende da noi e cercheremo di sfruttare questa occasione, con la consapevolezza di dover affrontare una grande squadra, ma di avere anche i mezzi per batterla. L’affetto dei tifosi mi ha emozionato. Sono stato alla Juventus per due anni e in quel periodo ho giocato quasi tutte le partite. I tifosi hanno apprezzato il fatto che io abbia sempre lottato fino alla fine e il loro apprezzamento mi ha sorpreso e toccato nel profondo”.

Galatasaray-Juventus | I Precedenti

Nella partita di andata la Juventus non andò oltre il pareggio contro i turchi guidati per la prima volta da Roberto Mancini. Sono invece due i precedenti a Istanbul tra le due formazioni: la prima sfida tra le due squadre risale al 2 dicembre 1998 ed era in campo anche Antonio Conte. L’incontro terminò 1-1 con reti di Amoruso al 78′ e di Suat nei minuti di recupero. Cinque anni più tardi, a Dortmund (in campo neutro a causa degli attacchi terroristici che colpivano la Turchia), vinse il Galatasaray per 2-0 con doppietta di Hakan Sukur e anche in quel match in campo era presente un certo Antonio Conte.

Juventus – Galatasaray 2-2 del 2 ottobre 2013, Champions League

Galatasaray-Juventus | Il meteo a Istanbul

A Istanbul farà molto freddo e non sono escluse deboli nevicate durante lo svolgimento della partita. La temperatura oscillerà tra gli 0 °C e i 2 °C, i venti soffieranno deboli da Nord.

Quote Snai Champions League – Galatasaray-Juventus, Napoli-Arsenal, Milan-Ajax

Per gli allibratori la Juventus è favorita: la vittoria del Galatasaray si gioca a 3.60, il pareggio è fissato a quota 3.50, mentre l’affermazione dei bianconeri vale 1.95 volte la scommessa.

I Video di Calcioblog

Video: la ‘papera’ di Buffon contro il Manchester United

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →