Juventus, Pirlo si ferma: salta il Galatasaray, a rischio il big match con la Roma

Finisce il 2013 del centrocampista juventino, si proverà a recuperarlo per il big match con i giallorossi.

Brutte notizie per la Juventus, all'indomani dell'importantissima vittoria con l'Udinese, Andrea Pirlo è costretto a fermarsi a box e questo significa che non potrà offrire il suo contributo nell'ultima decisiva sfida nel girone di Champions League contro il Galatasaray. Il centrocampista era stato costretto a lasciare il campo dopo poco più di dieci minuti di gioco in seguito ad uno scontro con Lazzari, la dinamica dell'episodio faceva pensare ad una forte botta, sicuramente dolorosa, ma non tale da costringere il giocatore ad un lungo stop, in un momento così delicato della stagione bianconera.

Questa mattina il giocatore è stato sottoposto agli esami diagnostici del caso presso la Clinica Fornaca di Sessaint a Torino e il responso non è per niente positivo. Il bollettino medico diffuso dal club parla di lesione di secondo grado al legamento collaterale mediale del ginocchio destro, la prassi vuole che per un infortunio del genere i tempi di recupero vanno dalle quattro alle otto settimane. Questo significa che di sicuro Pirlo non scenderà più in campo in questo 2013, salterà quindi il prossimo impegno di campionato con il Bologna, poi la sfida di Champions con i turchi del Galatasaray e infine le partite con Sassuolo e Atalanta.

Il primo impegno del 2014 sarà contro la Roma, non sono ancora stati diffusi gli anticipi e i posticipi della giornata, il match è in programma per il prossimo 6 gennaio ma potrebbe essere anticipato anche al giorno prima. Appare evidente quindi che servirà un recupero piuttosto veloce da parte del centrocampista se Conte vorrà contare su di lui contro i giallorossi, ma nella stagione che porta ai mondiali di sicuro l'infortunio verrà gestito con la massima prudenza per non compromettere il futuro. A questo punto il problema per il tecnico bianconero è anche di natura tattica, ieri sera si è visto che Pogba non si trova molto a suo agio nei panni di regista basso, chissà che il salentino non sia costretto ad un cambio di modulo in attesa del ritorno del suo prezioso numero 21.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail