Juventus-Sampdoria 4-2 | Telecronache di Zuliani e Paolino. radiocronaca di Repice | Video

La vittoria dei bianconeri commentata in diretta

di antonio

Non è stata una partita semplice per la Juventus che in due occasioni ha visto i suoi avversari portarsi ad un solo gol di distacco. La Sampdoria, soprattutto nella ripresa, è riuscita ad impensierire Buffon in più di un’occasione anche con tiri da fuori area e ha sfruttato le palle alte, mettendo in difficoltà i difensori bianconeri. Alla fine una perla di Paul Pogba ha messo in cassaforte la partita per la Vecchia Signora che è volata nuovamente a +8 sulla Roma, in classifica, in attesa del nuovo duello (in Coppa Italia) tra le due squadre più forti del campionato. La squadra di Conte, intanto, incamera la dodicesima vittoria consecutiva e 55 punti su 60 disponibili.

CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI CLAUDIO ZULIANI

Juve-Samp è stata un’altalena di emozioni, con i padroni di casa che sul 3-1 hanno rischiato di farsi recuperare il doppio vantaggio (traversa di Gabbiadini). Vidal segna l’1-0, poi in gol Llorente, quindi ancora il cileno dal dischetto (41′) dopo l’autorete di Barzagli (38′). Nella ripresa Gabbiadini (70′) riapre la gara, che viene chiusa da Pogba al 78′. Tre legni colpiti dalla Sampdoria. A fine partita Antonio Conte risponde a distanza e ironicamente a Benitez:

“Abbiamo offerto una grande partita, grazie anche alla Sampdoria. Sono contento della mia Juventus, ma dobbiamo migliorare sui calci piazzati. Io predico umiltà per 95′, altrimenti mi arrabbio. Benitez? Ho vinto e perso un campionato all’ultimo, nessuno mette le mani avanti, ma è meglio che metterle dietro dopo…”.

Dall’altra parte Sinisa Mihajlovic pensa alla traversa di Gabbiadini, un momento cruciale della partita, sul 3-2 per la Juve:

“La Juve nei primi 25 minuti, quando ha alzato il ritmo, è stata superiore a noi. I ragazzi non si sono abbattuti, hanno sempre cercato di giocare. Questa è una squadra giovane che si deve salvare, e in uno stadio pieno, contro questi campioni, ha fatto due gol, ha cercato di giocare. Abbiamo segnato due gol, ci sono state due grandi parate di Buffon, abbiamo colpito una traversa. Ma abbiamo perso meritatamente, anche se i ragazzi hanno fatto il massimo. La traversa di Gabbiadini? Non sarebbe stato giusto pareggiare, certo se la palla fosse entrata, poi bisognava vedere sul 3-3 come andava a finire: devo dire che Gabbiadini calcia anche meglio di me quando la palla è in movimento. Io ero più bravo di lui da fermo. Siamo stati sempre squadra, nel bene e nel male. Il modulo? Non mi interessa adattarmi all’avversario, abbiamo ottenuto i risultati con questo sistema di gioco. La mia squadra deve migliorare sulla personalità e sull’esperienza. Dobbiamo prenderci più responsabilità e quando ci capitano le occasioni davanti dobbiamo essere più determinati. Se riusciamo a migliorarci, la salvezza si avvicina”.

Juventus-Sampdoria 4-2 | Foto (doppietta di Vidal, Llorente, aut. Barzagli, Gabbiadini, Pogba)

I Video di Calcioblog