Follia in Brasile nel derby di San Paolo: un morto, aggredito anche un disabile

Ancora violenza nel campionato brasiliano: un tifoso del Santos ha perso la vita e un 15enne disabile lotta tra la vita e la morte

Ancora scene di pura follia nel campionato brasiliano di calcio: dopo il pentitissimo derby San Paolo – Santos, scontri violenti si sono scatenati in due punti differenti della metropoli sudamericana. Il bilancio è già tragico, ma le autorità non escludono che sia ancora più pesante: al momento si parla di un morto e di un ferito grave. Le informazioni che giungono dai media brasiliani sono frammentari, ragion per cui se ne può fare solo una ricostruzione parziale. Fatto sta che ci sarebbero stati due diversi punti di contatto tra le due tifoserie: a tendere l’agguato, sarebbero stati i tifosi della squadra di casa.

La prima vittima accertata è Marcio Barreto de Toledo, 34enne tifoso del Santos: l’uomo è morto a termine di un pestaggio da parte di un gruppo di persone che dopo aver lasciato il corpo esanime per terra si sono dileguate ed ora sono ricercate dalla polizia. Subito dopo il derby di San Paolo, terminato con il risultato di 0-0, Toledo, che indossava la maglia della torcida del Santos, è stato aggredito nei pressi della stazione metropolitana Penha: un gruppo di sconosciuti lo ha aggredito a calci, pugni e bastonate e a nulla è servito il trasporto in ospedale da parte del pronto soccorso di Tatuapè, dove dopo pochi minuti è stato constatato il decesso.

Poco prima di questo luttuoso evento, un altro tifoso del Santos, un ragazzino di 15 anni, iniziava la sua lotta tra la vita e la morte. Si tratta per giunta di un disabile, picchiato selvaggiamente senza alcuna pietà in uno scontro tra gli ultras delle due squadre subito dopo il fischio finale della partita nei pressi della stazione metropolitana della zona Leste di San Paolo. Il giovane tifoso del Santos versa in condizioni gravissime e su Facebook è scattato subito l’invito da parte di parenti e amici per pregare affinché riesca a vincere questa importantissima partita.