De Rossi e Juan Jesus squalificati: depositati i ricorsi di Roma e Inter

Depositati i ricorsi di Roma e Inter contro le squalifiche di De Rossi e Juan Jesus: i giallorossi non multano capitan futuro

Come ampiamente previsto, Roma e Inter non ci stanno e presentano ricorso avverso le squalifiche di Daniele De Rossi e Juan Jesus, entrambi squalificati per tre turni dal giudice sportivo Giampaolo Tosel attraverso l’utilizzo della prova TV. I fatti risalgono all’anticipo della 26.a giornata di serie A giocatosi sabato scorso all’Olimpico: il centrocampista giallorosso De Rossi ha rifilato un pugno all’attaccante nerazzurro Mauro Icardi, mentre il centrale dell’Inter ha colpito con una gomitata il giovane giallorosso Romagnoli (il video e tutte le foto dei fattacci). Due episodi che il giudice sportivo ha valutato in maniera analoga, ritenendoli di pari violenza: De Rossi allo stato attuale salterà le gare contro Napoli, Udinese e Chievo, Juan Jesus, invece, le prossime partite contro Torino, Verona ed Atalanta.

La Roma ha appreso la decisione di Tosel da Barcellona, dove i dirigenti Zanzi, Baldissoni e Fenucci si trovavano per l’assemblea generale dell’Eca (l’associazione che riunisce i club europei): lo stato maggiore giallorosso ha subito dato mandato ai legali societari di presentare il ricorso, contestando la condotta violenta attribuita a ‘capitan futuro’, affermando che l’arbitro era vicinissimo all’azione e non è possibile che non abbia visto. Inoltre, la Roma conferma che il giocatore non verrà multato perché si sarebbe trattato di un normalissimo scontro di gioco.

L’Inter, invece, ha annunciato di aver depositato il ricorso contro la squalifica del giudice sportivo tramite una nota apparsa sul proprio sito ufficiale:

“F.C. internazionale comunica di aver proposto ricorso avverso la sanzione inflitta dal Giudice Sportivo nei confronti del calciatore Juan Jesus (squalifica per tre giornate effettive di gara)”.

Nessun ricorso da parte del Sassuolo, invece, contro la squalifica dell’attaccante Domenico Berardi, che domenica si è fatto espellere dopo soli 50 secondi dal suo ingresso in campo contro il Parma per una gomitata rifilata al difensore avversario Molinaro. Il giudice sportivo ha inflitto anche a lui tre giornate di squalifica e sulla decisione è tornato ieri Eusebio Di Francesco, richiamato sulla panchina del Sassuolo da poche ore:

“Berardi? Non è sereno ma alla sua età è normale fare degli errori che ti aiutano a crescere”.

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →