Cagliari-Lazio 0-2 | Telecronaca di De Angelis, radiocronaca di Dotto – Video

La vittoria dei biancocelesti commentata in diretta

di antonio

La Lazio torna alla vittoria ad una settimana dalla sconfitta casalinga contro l’Atalanta. A Cagliari i biancocelesti giocano una buona gara sin dal primo minuto contro un Cagliari che spreca l’occasione del pareggio sbagliando un calcio di rigore. Con Reja i capitolini continuano a macinare punti in campionato (nella classifica parziale con l’allenatore friulano in panchina sarebbero quarti) e molti cominciano a chiedersi se non era il caso di allontanare qualche settimana prima Vladimir Petkovic. La Lazio, adesso, è a cinque punti dal Parma che sarebbe in Europa League se il campionato finisse oggi (la Fiorentina “libera” un posto in quanto quarta in classifica, ma finalista della Coppa Italia). Per il Cagliari è una sconfitta pesante perché ora il vantaggio sulla terzultima è di sei punti. E’ ancora un buon bottino, ma i sardi devono stare attenti a non mollare la presa (prossima sfida proprio contro il Bologna terzultimo).

CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI GUIDO DE ANGELIS

Numeri e curiosità – Segnali di ripresa da Miroslav Klose che ha giocato una discreta partita, ma continua il suo digiuno (ha segnato un solo gol nelle ultime nove presenze in campionato). Con quella di ieri la squadra biancoceleste ha vinto quattro delle ultime cinque trasferte di Serie A, senza subire gol in tre di queste. I rossoblu andavano a segno da nove partite casalinghe di fila, contro la Lazio sono rimasti a secco. I sardi hanno segnato solo sei gol nelle ultime 14 sfide casalinghe con la Lazio. L’ultimo pareggio tra Cagliari e Lazio risale all’ottobre 2006 (0-0); da allora, cinque vittorie dei sardi e dieci dei biancocelesti.

Le parole di Reja a fine partita:

“Oggi abbiamo fatto un’ottima prestazione, stiamo crescendo . Dispiace per la battuta d’arresto in casa con l’Atalanta. Europa League? Ce la giocheremo fino alla fine. Con la vicinanza dei tifosi possiamo fare sicuramente meglio, mi auguro di vede tanta gente allo stadio contro il Milan. Siamo migliorati, i centrocampisti si inseriscono spesso, con Ledesma che fa buona guardia davanti alla difesa. Pian piano le cose stanno migliorando, il presidente è disponibile a trovare un dialogo. Il muro contro muro non serve a nessuno”.

E quelle di un rammaricato Lopez:

“Nel primo tempo ci hanno messo in difficoltà con il loro palleggio e le incursioni dei loro attaccanti che sono molto veloci: del resto, la Lazio ha grandi campioni e l’ha dimostrato. Però la partita era equilibrata. Purtroppo abbiamo preso un gol su un nostro errore, su una rimessa. Nel secondo tempo siamo rientrati bene, ci siamo costruiti la chance del rigore che non abbiamo concretizzato e dopo nemmeno un minuto è arrivato il secondo gol, su una palla in nostro possesso e che abbiamo perso banalmente. Dopo c’è stata l’espulsione di Conti e lì la partita si è chiusa. E’ andata tutto storto”.

Cagliari – Lazio 0-2 | La fotogallery

I Video di Calcioblog