Lazio-Sampdoria 2-0 | Highlights Serie A | Video Gol (Candreva, Lulic)

Biancocelesti sesti in classifica

di antonio

[iframe width=”620″ height=”349″ src=”http://videa.hu/player?v=y4g2IqPBUMh4i5kU” frameborder=”0″]

La Lazio raggiunge il sesto posto in classifica (in attesa della gara tra Parma e Napoli) superando la Sampdoria allo stadio Olimpico. Grande prova di carattere della squadra di Edy Reja che conquista i tre punti nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Biglia dopo undici minuti del secondo tempo. Segnano Candreva e Lulic in questa partita, ma i riflettori sono tutti puntati sul giovanissimo Keita Balde Diao, migliore in campo per distacco. Non certo esaltante la prova della Sampdoria di Mihajlovic che però, dopo una rincorsa che l’ha portata a ridosso della zona Europa League, ha ben poco da rimproverarsi nella seconda parte della stagione.

La partita – Gioca per la prima volta Helder Postiga dal primo minuto (forfait di Klose), dall’altra parte Regini al posto dell’infortunato Gastaldello e Maxi Lopez al posto di Okaka. La prima azione pericolosa è di Gabbiadini al 23′ che conclude di prima intenzione sugli sviluppi di un corner. La Lazio fatica a carburare nella prima mezz’ora se si esclude un tiro di Candreva deviato. Poi al 42′ arriva il primo vero sussulto con Keita, che dopo un dribbling, serve ancora Candreva in area di rigore, diagonale preciso del centrocampista romano su cui Da Costa non può far nulla. Il giocatorino spagnolo è scatenato e in pochi minuti confeziona prima un cross non sfruttato a dovere ai suoi compagni e poi un’azione ubriacante sventata all’ultimo istante da Regini.

Lazio-Sampdoria 2-0 (Candreva, Lulic) | Foto

Nella ripresa dopo 7′ Postiga ha la sua occasione, ma si lascia andare ad un dribbling di troppo. Al 12′ Biglia si fa ammonire per la seconda volta per un fallo tattico e lascia la Lazio in 10. Gabbiadini, intanto, esce per un infortunio alla spalla, fuori anche Maxi Lopez, dentro Sansone e Okaka, mentre Reja fa entrare Mauri per Postiga. Keita va ancora via al 23′ e crossa per Mauri, ma Mustafi interviene provvidenzialmente. La Samp attacca poco e male nonostante la superiorità numerica. Il raddoppio laziale: solito gioco di gambe di Candreva che poi serve Mauri in area, palla ceduta a Lulic che la mette sotto la traversa. La Lazio soffre solo sui calci da fermo e nel finale i doriani chiedono un rigore per un contatto in area tra Onazi e Okaka.

Tabellino

Lazio (4-3-3): Berisha; Konko, Cana, Biava, Radu; Onazi, Biglia, Lulic (32′ st Minala); Candreva, Postiga (16′ st Mauri), Keita (43′ st Perea). A disp.: Strakosha, Guerrieri, Ciani, Cavanda, Serpieri, Felipe Anderson, Pereirinha, Kakuta, Perea. All.: Reja

Sampdoria (4-2-3-1): Da Costa; De Silvestri, Mustafi, Regini, Berardi; Palombo, Krsticic (30′ st Renan); Gabbiadini (12′ st Sansone), Eder, Soriano; Maxi Lopez (16′ st Okaka). A disp.: Fiorillo, Costa, Salamon, Rodriguez, Fornasier, Obiang, Bjarnason, Wszolek, Sestu. All.: Sakic (Mihajlovic squalificato)

Arbitro: Calvarese

Marcatori: 42′ Candreva (L), 28′ st Lulic (L)

Ammoniti: De Silvestri, Regini (S); Lulic, Keita, Biglia (L)

Espulsi: Biglia (L)

I Video di Calcioblog