Juventus, scudetto il 5 maggio 2014, la storia si ripete?

Se la Juventus vincerà le prossime due gare il 5 maggio allo Stadium sarà festa scudetto. Come lo scorso anno

Corsi e ricorsi storici. La Juventus anche quest’anno potrebbe conquistare matematicamente lo scudetto il 5 maggio. Nel 2013 la vittoria casalinga contro il Palermo consegnò alla squadra di Conte il 29esimo titolo di campione d’Italia (31esimo per i tifosi che considerano quelli vinti sul campo, compresi quindi i due revocati per Calciopoli) con ben 3 giornate di anticipo (al secondo posto arrivò il Napoli di Mazzarri).

Ma il ricordo più emozionante per i supporter bianconeri è ovviamente quello legato al 5 maggio 2002, quando, complice la clamorosa e inaspettata disfatta dell’Inter all’Olimpico di Roma (tutto nerazzurro) contro la Lazio, la Juventus di Marcello Lippi (e di Conte, in campo) conquistò lo scudetto numero 26.

Stavolta il tricolore, il terzo consecutivo per Conte, potrebbe arrivare il 5 maggio nel caso in cui la Juventus dovesse vincere le prossime due sfide di campionato: lunedì 28 contro il Sassuolo e lunedì 5 maggio, appunto, contro l’Atalanta, allo Juventus Stadium.

In realtà l’aritmetica dice che, in virtù degli 8 punti di vantaggio, lo scudetto potrebbe essere conquistato dai bianconeri anche prima. In caso di vittoria della Juve lunedì prossimo e di mancato successo della Roma a Catania domenica prossima, il titolo sarebbe matematico già il 4 maggio, anche se la festa di fatto si svolgerebbe allo Stadium il 5 maggio, peraltro pochi giorni prima del big match contro gli uomini di Garcia in programma nella Capitale venerdì 9.

Insomma, il caso e la scaramanzia sembrano essere dalla parte della Signora, che comunque dovrà tornare a vincere dopo l’immeritato ko di giovedì scorso in Europa League. Il popolo juventino però sogna di vivere un nuovo, l’ennesimo, 5 maggio di gioia.