Fiorentina, Vincenzo Montella non si sente sfavorito: “La mia giovinezza è un’arma in più”

La conferenza stampa dell’allenatore viola, alla vigilia della finale di Coppa Italia.

La Fiorentina di Vincenzo Montella è arrivata all’appuntamento più importante di questa stagione con gli uomini quasi contati: l’assenza di Mario Gomez è sicura al 100% così come quella di Juan Cuadrado, che salterà l’atto conclusivo della coppa nazionale a causa di una squalifica, mentre le condizioni di Borja Valero, Neto e Gonzalo sono ancora da valutare.

L’allenatore viola, perlomeno, si può consolare con il recupero praticamente completato di Giuseppe Rossi che potrebbe essere parzialmente impiegato per la partita. Questa situazione di semi-emergenza, però, non ha tolto il sorriso a Montella che si sta godendo appieno le emozioni della vigilia di questa finale di Coppa Italia che lo vedrà contrapposto alla squadra della sua città: il Napoli.

Montella, al contrario di Rafa Benitez che è stato cauto con gli entusiasmi, crede nell’opportunità di portarsi a casa il suo primo trofeo come allenatore e, nella conferenza stampa della vigilia, ha ammesso di sperare che la sua giovane età, messa di fronte all’innegabile esperienza dell’allenatore spagnolo, possa rivelarsi un’arma a sorpresa.

Queste sono state le sue dichiarazioni più importante rilasciate durante la giornata di oggi:

L’emozione sta crescendo, è una bella vigilia da vivere. Benitez ha più esperienza di me, spero che la mia giovinezza sia un’arma in più per la Fiorentina. E’ una gara aperta. Noi sfavoriti? No, entrambe le squadre sono pressate. Siamo consapevoli che è una finale, ci può stare qualsiasi risultato. Sento la pressione normale dell’attesa. Con l’entusiasmo di una città che ci accompagna da giorni. Un’eventuale vittoria potrebbe cambiare il giudizio superficiale su una stagione che per me e la società rimane positiva.

Vincenzo Montella ha aggiunto che vorrebbe conquistare la coppa per dedicarla a Diego e Andrea Della Valle perché “se la meritano davvero”. Montella, quindi, ha voluto sottolineare il buon rapporto in corso con i patron del club viola, forse anche per allontanare ulteriormente voci di mercato che ultimamente l’hanno accostato alla bollente panchina rossonera.

Nella conferenza stampa dedicata alla Coppa Italia, però, Montella si è anche riservato una parentesi dedicata alle coppe europee e alla retrocessione dell’Italia di un posto nel ranking Uefa. A dir la verità, l’allenatore viola ha pizzicato la Juventus, affermando che se ci fosse stata la Fiorentina al posto dei bianconeri, l’esito della semifinale avrebbe potuto essere un altro.

Foto | © Getty Images

Ultime notizie su Coppa Italia

Tutto su Coppa Italia →