Fair Play Finanziario: multa e lista Uefa ridotta per PSG e Manchester City

L’Uefa pronta a lasciar cadere la mannaia su Manchester City e Paris Saint Germain: 60 milioni di multa e solo 21 giocatori in Champions

Dopo settimane di voci e indiscrezioni, stanno per arrivare le prime sanzioni dell’Uefa nei confronti di alcuni top club europei che non hanno rispettato i dettami del Fair Play Finanziario. Sotto la scure di Michel Platini cadranno quasi certamente Paris Saint Germain e Manchester City, due dei club più spendaccioni del continente che hanno abusato delle ingenti risorse dei rispettivi proprietari arabi. A rivelare quali saranno le sanzioni dell’Uefa, è L’Equipe, secondo cui ai campioni di Francia in carica e ai ‘Citizens’ guidati da Pellegrini sarà comminata una salatissima multa da ben 60 milioni di euro, da pagare entro tre anni, oltre all’impossibilità di aumentare il proprio tetto salariale e alla riduzione della lista Uefa per la prossima Champions League da 25 a 21 giocatori.

Le sanzioni, come riferisce ancora il giornale francese, non sono ancora operative: con una comunicazione privata l’Uefa avrebbe dato tempo alle rispettive società fino al weekend per trovare un accordo con il ‘governo del calcio europeo’ e proponendo un piano di rientro nei ranghi. Se ciò non dovesse avvenire, le punizioni saranno immediatamente esecutive, anche perché rispetto ai proclami iniziali, si tratta comunque di sanzioni meno pesanti del previsto. Dopo aver minacciato per anni clamorose esclusioni dalle competizioni europee per i club maggiormente propensi a spendere cifre folli gonfiando magari i contratti di sponsorizzazione, Platini è via via diventato più morbido, fino alle dichiarazioni di qualche giorno fa:

“Chi si aspetta lacrime e sangue sarà deluso. Nessun club sarà escluso dalla Champions League”.

Il fascicolo aperto in questi giorni, per completezza, non riguarda però solo PSG e Manchester City: ci sarebbero altre cinque società che nelle ultime due stagioni sono andate oltre la perdita massima aggregata di 45 milioni di euro. Tra queste l’Inter di Erick Thohir, che rispetto agli altri rischia comunque una pena nettamente inferiore. I nerazzurri se la dovrebbero cavare con una multa e un ammonimento ufficiale.

I Video di Calcioblog