Venezuela: calciatore ucciso dopo una lite con un camionista

Tragedia in Venezuela: Jhonny Perozo, 28enne calciatore fino all’anno scorso in Primera Division, è stato ucciso con un colpo di pistola

Escalation di violenza in Venezuela, dove nelle ultime ore è andato in scena anche l’omicidio di un ex calciatore della Primera Division. La vittima è Jhonny Perozo, 28enne giocatore che è stato freddato prima di una festa di compleanno al termine di una lite. Sull’accaduto sta indagando la polizia venezuelana, ma l’associazione calciatori del Paese è già scesa in campo per denunciare la tracimante violenza attorno al calcio, ma non solo.

Perozo si stava recando assieme all’amico Jaime Tey ad una festa di compleanno, ma ha perso la vita proprio fuori dal locale presso il quale era in corso il party: a freddarlo con un colpo di pistola, un camionista con il quale aveva litigato poco prima. I motivi del contendere non sono ancora chiari, ma le forze dell’ordine del Venezuela stanno di cercando di raccogliere testimonianze e materiale probatorio per delineare con precisione la dinamica dell’accaduto.

Secondo le prime ricostruzioni, Perozo e Tey si trovavano a bordo della propria vettura, quando hanno cominciato a discutere animatamente con l’autista di un camion che si trovava dietro di loro appena raggiunto il locale “Tasca de Frank”, a El Menido, una località di Lagunillas che si trova nello stato Zulia. Ad un certo punto, dalle parole si è passati ai fatti e il camionista ha estratto una pistola con la quale ha colpito a morte sia Perozo che Tey. Perozo ha giocato con la maglie dello Zulia, nella Primera Division,  fino al 2013: negli ultimi tempi calcava i campi dilettantismi della sua zona e aveva trovato un nuovo impiego. L’associazione calciatori del Venezuela ha espresso le condoglianze alla famiglia di Perozo e ha denunciato il clima di violenza che si respira in questo momento nel Paese.