Morto in un incidente il figlio 14enne dell'allenatore Davide Nicola

Una tragedia immane ha colpito stasera l'ex allenatore del Livorno, Davide Nicola. Il figlio Alessandro, 14enne, ha perso la vita in un incidente avvenuto a Vigone, comune della provincia di Torino. Da quanto si è appreso, il ragazzino era in bicicletta a pochi passi da casa quando è stato investito da un autobus di linea. Pare che Alessandro sia scivolato dal marciapiede per cause ancora da accertare per poi rimanere schiacciato dalla ruota posteriore del mezzo che viaggiava, comunque, a velocità ridotta in un tratto di strada con limite a 50 km/h. Per il 14enne, purtroppo, non c'è stato nulla da fare. Inutili i soccorsi e il tentativo di rianimarlo da parte dei medici del 118, prontamente accorsi sul posto.

Il povero Alessandro era uno dei quattro figli di Nicola e della moglie Laura

Avevo bisogno di almeno tre maschi, sennò in casa non potevo provare gli esercizi e gli schemi per l'allenamento

Così l'allenatore, in un'intervista, esternava, ironizzando, il suo amore per i figlioli.

Originario di Luserna San Giovanni (Torino), Nicola, da calciatore ha militato con le maglie di Genoa, Ternana, Torino, Spezia, Ravenna e Lumezzane, club con cui ha cominciato la carriera da tecnico. Ha allenato il Livorno nelle ultime due stagioni, riportando il club toscano in Serie A. Amatissimo dalla tifoseria anche per il suo temperamento verace e battagliero, nello scorso campionato, si è alternato con Mimmo Di Carlo alla guida dei labronici, retrocessi in B. Si è dimesso due settimane fa. Al suo posto, il presidente Spinelli ha scelto Carmine Gautieri. Nicola era alla ricerca di un nuovo ingaggio, preoccupazione che, ora, passerà in secondo piano lasciando spazio a un dolore lancinante.

Forza Davide...

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail