Napoli, caso Insigne. La moglie ai tifosi: "Non lo meritate"

A cosa è dovuto il nervosismo di Insigne?

A 23 anni deve ancora dimostrare tutto il suo valore. Sul fatto che abbia talento nessuno ha dubbi, ma serve il salto di qualità che per il momento non è arrivato. Anzi, ha più senso parlare di regressione piuttosto che di evoluzione.
Lorenzo Insigne in Serie A non è mai stato capace di offrire continuità e da qualche mese a questa parte fanno più notizia i suoi atteggiamenti dentro e fuori dal campo piuttosto che i suoi gol.

Martedì sera, dopo essere stato fischiato dal San Paolo al momento della sostituzione con Dries Mertens, ha reagito gesticolando in maniera plateale contro i tifosi. Più o meno la stessa scena di gennaio scorso, quando durante Napoli-Lazio di Coppa Italia Lorenzinho rispose con polemica ai fischi dei suoi tifosi.

Per non dimenticare quando avvenuto qualche settimana fa a Dimaro, durante il ritiro. In quell'occasione Insigne si rifiutò di rispondere alle domande del conduttore della serata di presentazione della rosa azzurra, provocando un coro stizzito da parte dei tifosi presenti.

Dopo l'episodio di martedì sera Insigne si sarebbe sfogato in un lungo pianto. Prima il confronto con Rafa Benitez, che pubblicamente ha preso le sue difese chiedendo pazienza all'esigente popolo partenopeo.

Il futuro dell'unico napoletano in rosa sembra ora in dubbio. Per ricostruire il rapporto con i tifosi serviranno prestazioni convincenti e atteggiamenti sobri. E magari evitare uscite infelici come quella della moglie Jenny Darone, che su Instagram ha risposto alle critiche dei tifosi scrivendo:

Non lo meritate a Napoli.

instagram moglie insigne

Per il momento De Laurentiis non è intenzionato a privarsi dell'attaccante 23enne ormai entrato nel giro della Nazionale maggiore. Ma il calciatore dovrà dimostrare in breve tempo di saper controllare il suo nervosismo, forse conseguenza del no della società alla richiesta di adeguamento economico del suo contratto.

FBL-EUR-C1-NAPOLI-BILBAO

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail