Ranking Uefa | La situazione dopo i gironi di Champions ed Europa League

Italia al quarto posto del ranking dopo i gironi

di antonio

E’ un en plein a metà perché mancano i 4 punti di bonus che avrebbe guadagnato la Roma, se avesse centrato la qualificata agli ottavi di Champions League. Il quadro, tuttavia, è abbastanza dignitoso rispetto alle stagioni disastrose a cui eravamo abituati. L’Italia è l’unica nazione che non ha perso pezzi per strada con sei squadre su sei qualificate alle fasi ad eliminazione diretta ed è attualmente quarta nel ranking Uefa di questa stagione. Al primo posto c’è sempre l’inarrivabile Spagna che con i suoi 12.785 punti conquistati finora (e tre squadre agli ottavi di Champions Lague) precede la Germania con 12.714, terza l’Inghilterra.

_____________________

_____________________

La Champions League resta, però, la nota dolente delle formazioni italiane e del ranking Uefa: nonostante un andamento migliore delle nostre squadre nei gironi rispetto ai club inglesi (18 vinte, 10 pareggiate e 8 perse per l’Italia contro 17, 11 e 8 per le inglesi) l’Inghilterra resta avanti grazie soprattutto al bonus della massima competizione guadagnato con le tre formazioni agli ottavi (Chelsea, Arsenal e Manchester City) contro la sola Juventus. L’Italia, per adesso, si consola con il rendimento non esaltante di Portogallo e Francia e con il numero di squadre portate alla fase ad eliminazione diretta che aumenterà (almeno nel primo turno dove non sono possibili derby in Europa League) il numero di partite da cui poter attingere punti.

Al termine di questa stagione si scarteranno i punteggi del quintultimo anno, quelli guadagnati nel 2010-2011 e il dato consentirebbe all’Italia di fare un passo avanti nel prossimo anno, dovendo scartare solo 11,571 punti contro i 18,214 della Spagna, i 18,357 dell’Inghilterra, i 15,666 della Germania e i 18,800 del Portogallo.

Ranking Uefa | Come si calcola?

1 – Ogni squadra ottiene due punti per una vittoria e un punto per un pareggio (metà nelle qualificazioni e negli spareggi).
2 – I club che raggiungono gli ottavi, i quarti di finale, le semifinali o la finale della UEFA Champions League, o i quarti, semifinali o finale dell’Europa League, ottengono un punto extra per ogni turno.
3 – Vengono assegnati quattro punti (bonus) per la partecipazione alla fase a gironi di Champions League e altri quattro punti per la qualificazione agli ottavi di finale.

I coefficienti vengono calcolati dividendo il totale dei punti ottenuti per il totale dei club di quella federazione partecipanti alle due competizioni di quella stagione. La cifra che si ottiene viene sommata a quella delle precedenti quattro stagioni per calcolare il coefficiente. Quando due nazioni hanno lo stesso coefficiente, la federazione con il coefficiente più alto nella stagione più recente viene posizionata davanti.