Juventus – Inter, Allegri: “Siamo carichi, nessuno contraccolpo per sconfitta in Supercoppa”

Sulla gara contro l’Inter di domani sera: “Vincerà chi avrà più testa”

Massimiliano Allegri ha tenuto la sua prima conferenza stampa del 2015. L’allenatore della Juventus, alla vigilia del derby d’Italia contro l’Inter, in programma domani sera allo Stadium di Torino per la 17esima giornata di Serie A, ha spiegato che la squadra è rientrata dalle brevi ferie natalizie “carica”. A proposito dei nerazzurri di Mancini ha spiegato:

La squadra ultimamente ha fatto dei progressi, ha trovato un po’ più di autostima e soprattutto è pericolosa. La prima dell’anno è sempre difficile, è una partita strana, è come la prima di campionato, quindi domani farà risultato chi avrà più attenzione, chi sarà più concentrato e non è una questione né fisica, né tecnica: domani sicuramente è una questione di testa.

Allegri ha confermato le disponibilità di Caceres e Marrone (che però non saranno titolari) ed ha assicurato che la Juve non ha subito alcun contraccolpo dopo la sconfitta di Supercoppa a Doha contro il Napoli:

A me piace vincere sempre, però quella di Doha è stata una partita risolta dopo 15 calci di rigore, dove abbiamo avuto tre match-ball; abbiamo fatto una partita dove abbiamo creato, subito qualche tiro in porta di troppo, giocando contro una squadra che ha delle ottime qualità davanti e che tra l’altro incontreremo tra sette giorni, neanche. Dispiace aver perso, però direi che il percorso della Juventus, dall’inizio dell’anno, dal 16 luglio, quando sono arrivato io, è quasi un percorso netto a livello di obiettivi. È normale che per farlo netto bisogna arrivare in fondo visto che ora mancano cinque mesi. Tempo per sbagliare non ne abbiamo più e più andiamo verso il finale di stagione, più si avvicinano gli obiettivi da raggiungere: la Champions League, il campionato e la Coppa Italia.

Ridimensionate le dichiarazioni di Tevez in merito al suo addio alla Juve alla scadenza del contratto tra un anno e mezzo, Allegri ha parlato di mercato confermando l’intenzione della società di portare a Vinovo un difensore e un trequartista. Sneijder è in pole:

Con la società abbiamo parlato e abbiamo le idee molto chiare. Le altre squadre si sono già mosse, andare a rinforzare la Juventus diciamo che non è semplice. Credo si possa rinforzare e completare. Non è un segreto, stiamo cercando un giocatore che possa giocare sulla trequarti e stiamo cercando un difensore, quindi credo che questo sarà il mercato della Juventus nel mese di gennaio. Poi se arriveranno tra tre giorni, tra una settimana o il 30 gennaio questo cambia ben poco. Prima arrivano e meglio è, questo è normale, per integrarsi. Però direi che al momento aver recuperato tutti gli infortunati credo sia stata la cosa più importante. Sneijder trequartista come Vidal e Pereyra? Innanzitutto facciamolo arrivare Sneijder, se arriva, perchè è ancora un giocatore del Galatasaray. L’obiettivo della Juventus deve essere quello d migliorare la squadra, di cercare di migliorare la squadra. E per migliorare sotto l’aspetto tecnico bisogna prendere dei giocatori qualitativamente al livello di quelli che abbiamo, se non superiori. Sneijder è un giocatore che ha grandi qualità tecniche e lo ha dimostrato durante la sua carriera. E soprattutto andrebbe a completare un reparto di centrocampo già molto forte. Quindi creerebbe anche competizione tra di loro e sarebbe molto importante.

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →