Destro saluta la Roma dopo il gol al Palermo?

Mattia Destro è pronto a lasciare la Roma pur di giocare con continuità. Quello al Palermo potrebbe essere il suo ultimo gol prima dei saluti.

Mattia Destro e la Roma: un amore a metà. L’attaccante marchigiano, cresciuto nelle giovanili dell’Inter, è arrivato nella capitale nell’estate del 2012, richiesto a gran voce da Zdenek Zeman che tornava a Roma dopo 13 anni per cercare di far rivivere ai tifosi giallorossi l’entusiasmo di Zemanlandia. Per arrivare a Destro la Roma sacrificò anche Fabio Borini che l’anno precedente aveva giocato un’ottima stagione segnando 10 gol in 26 partite.

Alla fine Zeman ha avuto quello che voleva e così anche Destro che spinse proprio per sposare il progetto giallorosso, convinto probabilmente di vivere stagioni ricche di soddisfazioni personali grazie alla propensione offensiva del boemo. L’annata invece non andò come sperato: Destro accusò dei problemi fisici che gli tolsero continuità; Zeman venne esonerato a febbraio e, infine, la stagione si concluse con la sconfitta in finale di Coppa Italia contro la Lazio.

L’anno successivo a guidare la Roma è arrivato il francese Rudi Garcia, che ha risollevato l’ambiente giallorosso dalla depressione ma ha anche declassato Destro, confinandolo nel ruolo di vice-Totti, preferendo affiancare in campo al capitano giallorosso giocatori più agili e adatti alle ripartenze rapide. Nonostante il ruolo da subalterno ed una stagione iniziata solo a Dicembre a causa di un brutto infortunio, Destro riuscì comunque a segnare 13 gol nelle 20 partite disputate.

Probabilmente quest’anno Destro si aspettava maggiore considerazione che invece non è arrivata perché Garcia ha continuato ad insistere con le stesse idee. Una brusca frenata nella carriera di Destro. Oggi a Palermo è arrivato il quinto gol stagionale, che mancava addirittura dal 29 ottobre, con il quale l’attaccante spera di aver ingolosito ulteriormente le squadre interessate a lui, magari inducendole a fare un piccolo sacrificio economico.

E’ proprio il giocatore a voler andare via come ha lasciato ad intendere nella breve intervista post partita rilasciata a Mediaset:

“Sono un attaccante e voglio giocare, penso soltanto a fare bene e fare gol. Ora sono alla Roma e do tutto per questa maglia. E’ il gol del congedo? Questo non lo so…”.

E se a Destro il ruolo di attaccante di scorta inizia a stare sempre più stretto, non è dello stesso avviso Rudi Garcia che invece lo terrebbe ben volentieri con se fino al termine della stagione come ha confermato Walter Sabatini sempre da Palermo:

“Noi ci fidiamo molto di lui. Parleremo col giocatore per capire il suo stato d’animo, ma ci sono molte probabilità che rimanga alla Roma, Garcia desidera così”.

Sempre difficile trattenere un giocatore insoddisfatto. Probabilmente se la Roma lo tratterrà ancora sarà solo fino a giugno, quando Destro avrà ancora maggiori chance di trovare la piazza giusta per lui.

I Video di Calcioblog