Lazio-Milan 3-1: video gol e highlighs Serie A

Lazio-Milan 3-1: pur andando in svantaggio, i biancocelesti dominano la partita al cospetto di una formazione rossonera in totale confusione

Lazio-Milan 3-1. Dopo essere andata in svantaggio la Lazio di Stefano Pioli prende letteralmente a pallonate il Milan di Filippo Inzaghi. Alla fine, il punteggio potrebbe addirittura stare stretto ai biancocelesti che hanno collezionato ben 16 tiri in porta, contro i due dei rossoneri. Crisi nera per il club milanese, che con un punto raccolto nelle ultime quattro gare, ora vedono seriamente in discussione la posizione dello stesso Inzaghi. Al di là del gol del vantaggio, giunto dopo un evidente errore da parte della difesa laziale, il Milan è parso per tutta la serata una squadra vuota, sia dal punto di vista mentale, sia tattico.

La Lazio scende in campo per la prima volta con la storica maglia del -9, quella con l’aquila sul petto. Al 4’ minuto il Milan è già in vantaggio: Basta commette un errore clamoroso e lancia a rete Menez, il francese a tu per tu con Marchetti non sbaglia. Da questo momento in poi, sarà solo Lazio: solo l’imprecisione di Candreva e un ottimo Diego Lopez impediscono ai biancocelesti di riaprire la partita. Clamorose soprattutto le occasioni di Klose al 17’ e Candreva al 24’. Prima di andare al riposo: trattenuta evidente di Mexes su Mauri, ma l’arbitro Mazzoleni non vede non concedendo, sbagliando, il calcio di rigore alla Lazio. Si va al riposo con il Milan in vantaggio.

Nella ripresa la musica non cambia e la Lazio a forza di insistere trova il pareggio: al 2’ minuto è Parolo a pareggiare i conti con un piattone al volo su cross proveniente dalla destra. Passano solo quattro minuti e Montolivo regala un pallone clamoroso a Klose che si invola verso la porta e batte l’incolpevole Diego Lopez. È notte fonda per il Milan che prova a reagire in modo molto disordinato: non sortiscono alcun effetto gli ingressi di Cerci e Pazzini, anzi, all’81’ arriva il terzo gol ancora con Parolo, anche se nell’azione i biancocelesti perdono Djordjevic, subentrato a Klose, per un brutto infortunio alla caviglia. Prima che termini la gara, c’è ancora tempo per l’espulsione di Mexes: il francese è protagonista di un botta e risposta con Mauri e nonostante gli venga fischiata la punizione a favore, prende per il collo il capitano biancoceleste, generando una rissa sedata dall’intervento di altri giocatori in campo e in panchina. La gara termina dopo 7 minuti di recupero.

Lazio-Milan | Il tabellino

Lazio (4-3-3): Marchetti; Basta, Cana, De Vrij (23′ st Mauricio), Radu; Cataldi, Biglia, Parolo; Candreva, Klose (29′ st Djordjevic) (38′ st Keita), Mauri. A disp.: Strakosha, Berisha, Konko, Cavanda, Onazi, Gonzalez, Ederson, Ledesma, Pereirinha. All.: Pioli

Milan (4-3-3): D. Lopez; Abate, Alex, Mexes, Armero; Poli (38′ st Muntari), Montolivo, van Ginkel (10′ st Pazzini); Bonaventura (8′ st Cerci), Menez, El Shaarawy. A disp.: Abbiati, Agazzi, De Santis, Calabria, Albertazzi, Zaccardo, Essien, Suso. All.: Inzaghi

Arbitro: Mazzoleni

Marcatori: 4′ Menez (M), 2′ st Parolo (L), 6′ st Klose (L), 36′ st Parolo (L)

Ammoniti: Radu, Biglia, Cataldi (L); Alex, Poli, Armero (M)

Espulsi: Mexes

Serie A 2014-2015, Milan-Lazio 3-1 (Menez, doppietta Parolo e Klose))

Serie A 2014-2015, Milan-Lazio 3-1 (Menez, doppietta Parolo e Klose))