Inter-Torino 0-1 | Telecronache di Tramontana e Recalcati, radiocronaca Rai, interviste e statistiche – Video

La sconfitta interna dei nerazzurri commenta in diretta

di antonio

L’Inter perde in casa contro il Torino e vede allontanarsi la “zona Europa”. E’ un duro colpo per Mancini che sta provando faticosamente a ricostruire una squadra, ma la montagna da scalare sembra ancora molto alta. In una partita che sembrava destinata allo 0-0 è spuntata la testa di Moretti che ha colpito il pallone nel bel mezzo dell’area interista, all’ultimo secondo, gelando completamente San Siro. Le colpe madornali della difesa nerazzurra sono indiscutibili perché il giocatore granata ha potuto appoggiare in rete indisturbato dopo un calcio d’angolo. A fine partita c’è anche spazio per un giallo con Maxi Lopez che si rende protagonista di gestacci all’indirizzo della tribuna.

CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI CHRISTIAN RECALCATI

Numeri e curiosità – L’Inter era imbattuta nelle precedenti 21 sfide di campionato col Torino (15V, 6N). L’ultimo successo dei granata contro l’Inter in Serie A risaliva al febbraio 1994 (2-0). In cinque delle precedenti sette sfide casalinghe contro il Torino, l’Inter non ha subito gol. I nerazzurri erano imbattuti da cinque partite di campionato, ma avevano ottenuto tre pareggi in questo parziale. L’Inter ha trovato la rete in tutte le precedenti 10 gare di Serie A giocate in casa (25 i gol totali). Il Torino è imbattuto da sette partite consecutive in campionato.

La delusione di Mancini a fine partita:

“Certo che abbiamo dormito, ma il calcio a volte è crudele e oggi l’Inter non meritava nè di perdere nè di pareggiare. Per la prestazione sono contento la squadra ha giocato e fatto quel che doveva fare, come il possesso palla, poi però al limite dell’area ci siamo persi. Poi si sa che il calcio è crudele ma la strada è quella e non deve cambiare. Abbiamo concesso un calcio d’angolo e poi abbiamo marcato male. Abbiamo costruito poco perché negli ultimi 20-25 metri deve venire fuori la qualità degli attaccanti, oggi si sono mossi poco, ma questo è il gioco”.

Le parole di Ventura:

“Abbiamo accettato la sconfitta immeritata contro la Juve all’ultimo secondo, mentre oggi ci prendiamo questa vittoria che non è immeritata ma probabilmente il pareggio era il risultato più giusto. Abbiamo concesso davvero poco all’Inter disputando una grande partita sotto l’aspetto tattico. Abbiamo inoltre buttato via 4-5 contropiedi importanti che avrebbero potuto spianarci la strada nel secondo tempo. In passato abbiamo perso partite incredibili negli ultimi minuti, come a Roma l’anno scorso. Il calcio è fatto di questi episodi”.