Amichevole dell'Italia a Rotterdam per i danni di Roma? Dall'Olanda arriva il rifiuto

Ha avuto molto clamore, e non poteva che essere così, il comportamento deplorevole di alcuni sedicenti tifosi del Feyenoord che hanno danneggiato il centro di Roma prendendo di mira la Barcaccia del Bernini posta in Piazza di Spagna. Secondo il noto personaggio tv e critico d'arte Vittorio Sgarbi i danni ammonterebbero a non più di 2000 euro e si è detto disposto a pagarli di tasca sua, secondo però i più la spesa per riparare le fontana sarebbe molto più cospicua tanto che dall'Olanda in molti si stanno attivando per fare delle collette con annesse scuse, mentre il sindaco della capitale Ignazio Marino ha pensato a una partita di calcio.

Secondo il primo cittadino romano un sfida tra Olanda e Italia in quel di Rotterdam sarebbe il modo più elegante e giusto per reperire i soldi utili ai lavori sulla Barcaccia, con il presidente della FIGC Carlo Tavecchio che si è detto disponibile a lavorare attivamente a questa idea contattando i colleghi della Federazione dei Paesi Bassi. Peccato per che le due selezioni si sono già incontrate di recente a Bari (nel settembre scorso), in più la prima data utile sarebbe quella di novembre, e sarà passato davvero troppo tempo. Ma non solo, perché anche i massimi organi calcistici olandesi hanno bocciato la proposta affidando le proprie motivazioni a un comunicato ufficiale:

"Riteniamo che sia sicuramente deplorevole quanto successo la scorsa settimana a Roma, ma non siamo noi parte in causa in questa situazione. In questo caso si parla di sostenitori di un singolo club che si sono comportati male in un paese straniero".

La cosa, comunque gravissima, tenderà come ovvio a cadere nel dimenticatoio a stretto giro di posta, piuttosto c'è grande allerta per la partita di giovedì prossimo a Rotterdam, il ritorno tra Feyenoord e Roma potrebbe essere l'occasione per una pronta vendetta dei supporters giallorossi. Speriamo di no.

FBL-EUR-C3-FEYENOORD-ROMA-HOOLIGANISM

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail