La Juve segue Praet e riscopre Tielemans

La Vecchia Signora tiene gli occhi aperti in Belgio. Più volte notati sugli spalti osservatori della Juventus alle partite di campionato dell'Anderlecht, la verità progressivamente viene a galla: Paratici ha sguinzagliato uomini di sua fiducia principalmente per seguire Dennis Praet, talento biondino che opera sulla trequarti offensiva sia da trequartista di classe che da seconda punta con buone doti di realizzazione.

Il prezzo lievita ed è passato dai 6 milioni della scorsa estate ai 13 che attualmente chiede il club di appartenenza. Difficile che in estate si possa realisticamente trattare per una cifra inferiore ai 15. Un investimento che sulla carta non spaventa la Juventus, anche perché l'ingaggio resterebbe contenuto (si parla di richieste vicine al milione e mezzo a salire). Il punto però è capire cosa ne hanno tratto gli scout. Ovvero che Praet è un potenziale candidato per l'approdo sotto la Mole, ma anche che in realtà ha giocato solamente la metà delle partite osservate.

E allora gli occhi degli osservatori della Vecchia Signora sono ritornati su Youri Tielemans, addirittura classe 1997, centrocampista dinamico e tecnico, abbastanza completo anche se più di impostazione che di rifinitura come era il giovane Seedorf quando giocava nell'Ajax prima e nella Sampdoria dopo. Arrivare a Tielemans è però più complicato: l'Anderlecht vuole aspettare ancora almeno un anno rinnovandogli il contratto e lo stesso giocatore preferisce per il momento avere spazio garantito. Alla Juve piace, ma Praet ha dalla sua che di fatto è formalmente sul mercato, come dimostrato dalla batteria di intermediari che stanno "vendendo" il nome in giro per l'Europa.

FBL-EUR-C1-DORTMUND-ANDERLECHT

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail