Boca Juniors, Arrubarrena: "Tevez vuole tornare"

La Juventus si gode Carlos Tevez, attaccante argentino che sta vivendo un momento di forma strepitosa, ma deve convivere con lo ‘spauracchio’ Boca Juniors. L’Apache ha ancora un anno di contratto con la Vecchia Signora che farà di tutto per provare a convincerlo a restare, ma a quanto pare sarà molto difficile protrarre la permanenza di Carlitos oltre il giugno 2016. Difficile anche che l’argentino rompa prima il patto che ha con i bianconeri: nonostante abbia fin qui dribblato sempre le voci di prolungamento, ha comunque confermato di voler rispettare l’impegno preso con il club torinese due estati fa.

Decisivo in campionato e in Champions, alla Juventus Tevez ha trovato l’ambiente ideale per esprimere al meglio le proprie qualità, nonostante qualche addetto ai lavori lo considerava “finito” da tempo. Dopo averlo definito in “sovrappeso” e uno “spaccaspogliatoio”, l’Apache ha smentito tutti rivelandosi un vero e proprio trascinatore della Juventus, sul campo e nello spogliatoio. Ecco perché, la dirigenza bianconera avrà il massimo rispetto nei confronti della decisione che prenderà Tevez alla scadenza del contratto. Appare ormai scontato, dunque, che l’ex Manchester United e City, tra un anno e qualche mese lascerà l’Italia per tornare in Argentina.

Tevez-Arrubarrena-Boca

Intervistato dai media del suo paese, anche Rodolfo Arrubarrena, attuale allenatore del Boca Juniors, ha lasciato intendere quali siano le intenzioni di Tevez per il futuro:

"Non parlo finché non lo vedo che firma e si allena per noi. So che Carlos è legatissimo al Boca e vorrebbe tornare un giorno, ha dato tanto a questo club. Però sono voci e per ora non posso dire altro".

Non che il Boca se la stia cavando male senza Tevez: a Calleri, nel reparto avanzato è stato affiancato Pablo Daniel Osvaldo, che dopo qualche titubanza iniziale, ha cominciato a segnare a raffica. L’ex Inter, Roma e Juve, è passato da Torino prima di tornare in Argentina: con l’amico Tevez c’è ormai un patto di ferro, torneranno a giocare assieme con la maglia del Boca, dopo averlo già fatto in maglia bianconera. Non prima, però, del giugno 2016, poiché Calitos ha dato la sua parola d’onore alla Juventus.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail