Marotta: "Morata e Pogba restano, Tevez? Scelta sua"

Beppe Marotta, direttore generale e amministratore delegato dell’area sport Juventus, è stato oggi al J Museum dove alle 17.30 sono state consegnate le due coppe vinte quest’anno dalla squadra di Allegri. Prima, però, il dirigente bianconero aveva incontrato proprio l’allenatore, assieme al direttore sportivo Fabio Paratici: all’ordine del giorno il rinnovo del tecnico toscano e le prossime mosse di mercato dopo gli acquisti di Dybala e Khedira.

"Sì, ci siamo incontrati - ammette Marotta - e abbiamo fatto il punto sul mercato e sul suo contratto. A tale proposito: non ci sono problemi sul prolungamento del suo contratto. Allegri è uno dei primi allenatori al mondo e il suo futuro è strettamente legato alla Juventus".

Si attende solo l’ufficialità, dunque, poi Allegri sarà l’allenatore della Juventus fino al 2017 o al 2018: intanto, la dirigenza gli ha già consegnato due nuovi acquisti.

"Abbiamo già preso Dybala e Khedira. E dico ai tifosi della Juventus di non aspettarsi grandi nomi: i grandi nomi la Juve li ha già nel suo organico, siamo la squadra campione d'Italia da 4 anni e siamo arrivati alla finale di Champions League. Trattenere i nostri campioni è già un aspetto decisivo".

Beppe Marotta - dg Juventus

A proposito di campioni da trattenere, oggi sono circolate nuove voci in merito al futuro di Carlos Tevez: l’attaccante argentino sembra deciso ad andare via e la Juve non aspetterà una sua risposta a lungo, lascia intendere Beppe Marotta, che si sofferma anche sulla posizione di Pirlo.

"E' una sua scelta di vita, e noi la rispetteremo. Non possiamo aspettare più di tanto e il rapporto è fantastico. Pirlo non ci ha manifestato la volontà di volersene andare. E questo è un aspetto importante. Il suo contratto è fino al 2016, la nostra volontà è che lui rimanga. Dopo le fatiche della Nazionale ci farà sapere. Ma ripeto: non ci ha detto di volersene andare".

Chiusura totale, invece, sulle possibili cessioni di Morata e Pogba: quelli giovani e forti la Juventus vuole tenerli il più a lungo possibile:

"Morata? Fino al 2016 resta alla Juventus. I patti col Real Madrid sottoscritti la scorsa stagione sono chiari. Nel 2016 poi valuteremo. Pogba? Non ci sono manifestazioni di interesse ufficiale nei suoi confronti e io sono convinto che Pogba voglia restare con noi. Ripeto: il progetto Juve-futuro parte dal presupposto di tenerci stretti i migliori".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail