Coman al Bayern Monaco: 7 milioni più 21 per il riscatto

Calciomercato Juventus: i bianconeri hanno ceduto Coman al Bayern Monaco in prestito biennale per 7 milioni, con il riscatto fissato a quota 21

19:50 Coman al Bayern, le cifre dell’accordo. A ore è atteso l’annuncio ufficiale del trasferimento di Coman al Bayern, intanto da ‘Tuttosport’ emergono quelli che dovrebbero essere gli estremi economici dell’intesa. Alla Juventus dovrebbero andare 7 milioni di euro subito per il prestito biennale, 21 per il riscatto fissato nel 2017, anche se non è ancora chiaro se si tratta di obbligo o diritto.

Kingsley Coman al Bayern Monaco

Titolare in Supercoppa contro la Lazio e titolare anche all’esordio in campionato contro l’Udinese. Kingsley Coman sembrava aver scalato le gerarchie dell’attacco bianconero ed invece, più probabilmente, era stato messo in “vetrina” da Allegri su richiesta della società, allo scopo di far lievitare il prezzo. È infatti notizia di questa sera che la Juventus ha trovato l’accordo con il Bayern Monaco per la cessione del giovane attaccante francese, arrivato a parametro zero a Vinovo l’estate scorsa per ripercorrere la strada di Pogba.

Ancora non è arrivata l’ufficialità, ma tutto sembra deciso. I dettagli precisi dell’operazione non si conoscono ancora, ma pare che il giocatore lascerà Torino in prestito oneroso con diritto di riscatto. Qualcuno parla di 3 milioni subito e 25 l’estate prossima, mentre altri sostengono che la Juve incasserà 7/8 milioni per il prestito e 20 per il riscatto. La seconda ipotesi garantirebbe quasi certamente il riscatto, ma è inutile arrovellarsi: per conoscere i dettagli ufficiali bisognerà attendere la giornata di domani.

Adesso resta da capire come la Juventus investirà i soldi incassati da questa cessione, per certi versi inattesa tenendo conto del fatto che il Bayern aveva già chiesto nel mese di luglio il giocatore, proponendo 15 milioni cash. Sembrava che la Juve non si fosse neanche seduta a trattare ed invece evidentemente l’ha fatto eccome, arrivando a strappare adesso un accordo molto più vantaggioso. A qualche tifoso bianconero questa sera sarà tornata in mente la cessione prematura di Henry all’inizio degli anni 2000, ma è pur vero che fino ad ora Coman ha dimostrato di avere in comune con Henry solo il Paese di nascita.

Per carità. Si sono intraviste delle ottime doti, però al tempo stesso Coman è sembrato un giocatore ancora acerbo, timido e talvolta svogliato. Forse anche un po’ insofferente per essere stato impiegato con pochissima continuità. Ha collezionato 20 presenze a fine stagione, il numero al quale ambiva anche lui per il suo primo anno in bianconero, solo che forse pensava di giocare più dei 637 minuti effettivi che gli ha concesso Allegri nello scorso campionato.

In ogni caso adesso la Juventus ha in mano altri soldi freschi per perfezionare la sua rosa. Ci sono di sicuro i soldi per arrivare a Julian Draxler, ma forse quelli c’erano anche prima di vendere Coman. Chissà che adesso Marotta e Paratici non abbiano iniziato a pensare più in grande. Magari proprio a quel Mario Gotze di cui si era parlato nei mesi scorsi – prima ancora della cessione di Vidal ai bavaresi – che adesso avrebbe ulteriore concorrenza nell’attacco del Bayern.

Ultime notizie su Calciomercato Juventus

Tutto su Calciomercato Juventus →