Timothy Weah: col PSG sulle orme di papà George

Timothy Weah, figlio dell’ex milanista George, debutta a 15 anni con la formazione Under 17 del PSG e mette a segno una tripletta

Timothy Weah, figlio dell’ex milanista George, potrebbe essere una delle stelle del Paris Saint Germain del futuro. A soli 15 anni, il figlio d’arte gioca già con la formazione Under 17 dei campioni di Francia e segna a raffica proprio come faceva l’ex pallone d’oro George. L’ex attaccante liberiano, oggi 50enne, dopo aver incantato il calcio europeo soprattutto con le maglie dello stesso PSG e del Milan, avrà dunque un degno erede.

Timothy Weah ha passaporto americano, essendo nato a New York, e sogna un giorno di debuttare nella prima squadra del Paris Saint Germain. A soli 15 anni, il figlio d’arte è altro ben 184 centimetri e nonostante fosse stato scelto dal Chelsea al termine di un provino, è stato lui stesso a scegliere di vestire la maglia del PSG, club con il quale il papà giocò dal 1991 al 1995, prima di trasferirsi appunto in Italia al Milan. Prima di trasferirsi in Francia, Timothy è cresciuto nelle giovanili del New York Red Bull e una settimana fa, nonostante sia un classe 2000, ha esordito con la squadra Under 17 dei campioni di Francia mettendo a segno addirittura una tripletta.

Secondo ‘Le Parisien’ siamo di fronte ad un talento puro e lo stesso George Weah parla in termini entusiastici del proprio erede:

“Non lo dico perché è mio figlio, ma Timothy ha grandi qualità: è veloce, ha il fiuto del gol, del gioco e rispetta le indicazioni dell’allenatore. Non credo gli pesi il cognome che porta, conosce la mia carriera. E poi gli dico sempre che il talento non basta. Per sfondare – conclude – bisogna lavorare duro”.

I Video di Calcioblog