Foggia: preparatore atletico morde un avversario, squalificato

Durante Foggia-Matera un calciatore ospite è stato vittima di un morso da parte del preparatore rossonero, due turni di squalifica

Foggia-Matera, gara valida per il campionato di Lega Pro, si è conclusa ieri sera con il punteggio di 2-2: i padroni di casa, in doppio vantaggio, si sono fatti raggiungere dai lucani, ma la partita verrà ricordata per un episodio che non ha nulla a che vedere con un match di calcio. Un calciatore del Matera, infatti, è stato morso ad un braccio da Marco Marcattilii, preparatore atletico del Foggia.

L’episodio, come avrebbe riferito l’arbitro nel referto, è avvenuto “nell’ambito di un principio di colluttazione fra tesserati”. Per questo motivo, il giudice sportivo di Lega Pro ha deciso di infliggere al tesserato del Foggia una squalifica di due giornate.

Non è la prima volta che nel calcio si registrano episodi di “cannibalismo”: il più celebre della storia recente è il morso di Luis Suarez a Giorgio Chiellini, durante Italia-Uruguay giocata ai Mondiali di Brasile 2014.

Foto: Foggiacalciomania.com