Atletico Madrid, pallone lanciato in campo per fermare il Malaga: espulso Simeone

Anche oggi l'Atletico ha conquistato i 3 punti in palio, ma il successo dei colchoneros sul Malaga è stato macchiato da un gesto gravemente antisportivo. Negli ultimi istanti del primo tempo, sul punteggio di 0-0, il Malaga è partito in contropiede cogliendo i padroni di casa fuori posizione. Proprio mentre un giocatore andaluso stava correndo sulla fascia palla al piede qualcuno dalla panchina dell'Atletico ha lanciato in campo un secondo pallone per cercare di ostacolarlo. Fortunatamente l'azione si è conclusa naturalmente, anche se il grave gesto non è sfuggito all'arbitro Lahoz.

Subito dopo aver decretato la fine del primo tempo il direttore di gara si è infatti avvicinato alla panchina dell'Atletico ed ha espulso Diego Simeone. L'argentino ha pagato in prima persona per il gesto di un suo collaboratore o di un suo giocatore in quanto responsabile, come allenatore della squadra, di ciò che avviene in panchina. Secondo un'altra versione, pubblicata su alcuni giornali spagnoli, a lanciare il pallone in campo sarebbe stato un raccattapalle presente vicino alla panchina proprio su richiesta del Cholo.

In ogni caso Simeone adesso rischia di venire squalificato per 3 giornate, il che gli impedirebbe di guidare la sua squadra dalla panchina fino al termine del campionato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail