Nantes, Ranieri: “Juventus più forte, ma il Napoli ci può provare”

Claudio Ranieri ha concesso un’intervista al ‘Corriere dello Sport’ parlando del calcio italiano ed anche del suo Nantes

Dopo il miracolo alla guida del Leicester, Claudio Ranieri è ripartito dal Nantes con il quale sta raccogliendo risultati di tutto rispetto puntando su un calcio molto all’italiana. La squadra è infatti quinta in classifica a -2 dalla zona Champions League e può vantare la seconda difesa della Ligue 1 insieme a PSG e Caen, alle spalle solo del Montpellier. Queste le parole di Ranieri al Corriere dello Sport: “Abbiamo molti giovani che seguono quello che dico, che lottano, che giocano con rabbia, ma il Marsiglia di Garcia, per esempio, è una squadra meglio strutturata. Tatarusanu? Sta facendo molto bene. Se abbiamo la migliore difesa della Ligue 1, insieme al Psg e al Caen, è anche merito suo: è un portiere di statura internazionale, dà molta sicurezza alla difesa. Per il Nantes è un pilastro“.

Quest’anno a duellare per lo Scudetto in Italia ci sono due squadre che lui ha allenato, ovvero Juventus e Napoli, senza dimenticare ovviamente neanche l’Inter e la Roma. Ranieri ha parlato delle ambizioni europee della Juve ed anche in generale della Serie A: “La Juventus ha tutto per arrivare fino in fondo. Lo Sporting non va sottovalutato, come ogni squadra che arriva nei gironi di Champions, ma è la Juve è oltre. Se arriva seconda è solo perché nel suo gruppo c’è il Barcellona. Napoli e City giocano il calcio più bello? Bisogna sempre fissare e delineare il concetto di bello nel calcio. Per esempio, restando in Italia a me piace come giocano la Sampdoria, la Lazio e l’Atalanta che ora sembra in sofferenza, ma succede solo perché non è abituata a battersi su due fronti“.

Infine una battuta anche sul Napoli, che secondo Ranieri ha fatto un ulteriore salto di qualità quest’anno ed ha le carte in regola per essere protagonista: “L’organico è migliorato, i giovani come Rog che l’anno scorso avevano qualche problema a entrare nel sistema di gioco di Sarri hanno completato il processo di inserimento. Quanto meno ci può provare. E ci proverà“.

I Video di Calcioblog