Novara-Lazio, cori razzisti e antisemiti dalla Curva Nord

Gli ultras hanno preso di mira anche i Carabinieri.

C'era poca gente all'Olimpico oggi per Lazio-Novara, ottavo di finale di Coppa Italia, per questo, anche se erano in pochi a cantare, si sentivano benissimo. Circa 13mila erano presenti allo stadio per seguire il primo match del 2019 dei biancocelesti e uno sparuto gruppo di ultras della Lazio si è distinta per aver intonato cori razzisti e antisemiti come "giallorosso ebreo" e "questa Roma qua sembra l'Africa". Inoltre, se la sono presa anche con i Carabinieri.

La prima partita dell'anno, dunque, fa subito tornare alla ribalta i problemi ormai annosi del tifo calcistico italiano e di certi gruppi di ultras che non cambiano musica e, in barba alle tante discussioni aperte, anche in politica, continuano imperterriti a portare odio e razzismo in un luogo che dovrebbe essere di puro svago. Peraltro senza alcun motivo, visto che oggi era una normalissima partita di Coppa Italia contro il Novara.

Vedremo se questo episodio avrà degli strascichi e se a pagare sarà la società. Intanto la squadra in campo è stata autrice di una goleada, ma visto il clima potrebbe comunque ritrovarsi ad affrontare qualche penalizzazione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail