L’ex presidente della Juventus Giovanni Cobolli Gigli critica pesantemente Pavel Nedved ma non risparmia qualche frecciata anche ad Andrea Agnelli.

Giovanni Cobolli Gigli a 1 Station Radio torna nuovamente ad attaccare Pavel Nedved come aveva fatto tempo fa. “Agnelli ha perso la bussola, ma può recuperarla. Nessuno pensa che debba lasciare la Juventus, sarebbe un grave errore, ma deve circondarsi di colleghi che lo aiutino, come era Marotta qualche anno fa”.

Andrea Agnelli
Andrea Agnelli

Ha dimostrato di poter essere un ottimo presidente, ma deve avere l’umiltà di non pensare di poter risolvere tutto da solo. Penso che il problema sia il fatto che Nedved non incarna lo spirito della Juve. Pavel stato un calciatore eccezionale, e l’ho sempre stimato per questo, ma il suo carattere s non si adatta allo stile societario. Agnelli è stato convinto da Nedved e Paratici a far fuori Allegri e prendere Sarri, ma è stato un errore clamoroso, sia per la Juve che per Sarri stesso”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 13-05-2022


Osimhen: “Felici della Champions ma delusi per lo Scudetto”

Clima surreale tra Napoli e Spalletti ma lui conferma la sua permanenza