Il presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio Gabriele Gravina ci mette la faccia dopo l’eliminazione della nazionale day playoff.

Il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha parlato in conferenza stampa della bruttissima sconfitta subita contro la Macedonia. “Questa è la legge del calcio: è stata una sconfitta inaspettata e sono molto amareggiato. Mi dispiace per i tifosi, ma rimane la grande gioia dell’Europeo. Il calcio è questo. Negli ultimi tre anni la Nazionale si è guadagnata uno spazio, regalando ai nostri tifosi momenti di grande esaltazione, è vero però che manca una capacità da parte dei primi fornitori di materiale umano. Il 30% degli italiani gioca nelle formazioni Primavera, abbiamo dei limiti oggettivi”. 

Roberto Mancini
Roberto Mancini

Non sto dicendo che ci sia responsabilità dei club in questa sconfitta, ma sicuramente c’è carenza di materiale umano per fare una buona selezione rispetto agli altri paesi. Sarà un nostro impegno politico trovare un rimedio in tempi rapidi. Quando convochiamo i calciatori in Nazionale, i club quasi si infastidiscono per paura di infortuni, stanchezza e cose varie, anziché vederla come una possibilità per collaborare per il bene comune. Il mio progetto va avanti. Mi auguro che Mancini continui il progetto con noi e smaltisca presto, come tutti gli italiani, la delusione di questa eliminazione. Ritroveremo le energie che io ho e che metterò nuovamente a disposizione del calcio italiano. Il mancato rinvio dell’ultima giornata di campionato non c’entra ma mi dispiace che i ragazzi abbiano avuto solo due giorni per preparare questa sfida“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 25-03-2022


Condò: “Prestazione orrenda e risultato ridicolo, c’è stata carenza di personalità”

Mancini: “La delusione più grande della mia carriera, sono io il responsabile”