L’esperto di mercato Luca Marchetti spiega tutti i retroscena della vicenda Acerbi, la trattativa potrebbe non essere chiusa.

Luca Marchetti a TMW Radio parla della trattativa che avrebbe dovuto portare Francesco Acerbi all’Inter. “Era un’operazione conclusa, mancava solo l’ok di Zhang che ancora non è arrivato. Dico ancora perché il mercato è aperto e con diplomazia e raziocinio si può provare a convincere il Presidente. Le due posizioni però sono comprensibili, dal punto di vista tecnico l’Inter deve sostituire Ranocchia e Kolarov, dietro ai titolari ci sono giocatori validissimi ma nessun difensore centrale puro“.

La proprietà però fa un discorso economico, serviva un surplus economico e un abbattimento del monte ingaggi. Il primo c’è stato, seppur non arrivando alla cifra che serviva, ci saranno poi altre sessioni di mercato. Sul monte ingaggi però il discorso è diverso, l’arrivo di Lukaku incide e credo il monte ingaggi sia addirittura salito. Bisogna capire se il prezzo dell’ingaggio di Acerbi sia giustificato rispetto all’impatto tecnico che può avere il difensore biancoceleste. Acerbi tra l’altro è già a Milano da un paio di giorni e avrebbe già fatto le visite mediche“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 31-08-2022


Bayer Leverkusen, ds Rolfes: «Nessuna offerta per Gosens»

Calciomercato Milan: vicina la fumata bianca per Vranckx