Il dirigente dell’Inter Beppe Marotta spiega la trattativa condotta dalla sua squadra per Gleison Bremer poi sfumata.

Beppe Marotta a DAZN chiarisce cosa è successo nella trattativa per il difensore brasiliano. “Bremer? Il merito è di Ausilio, che da mesi lavorava su questa pista. Bremer è un grande giocatore, poi evidentemente i nostri condizionamenti legati agli equilibri economici e finanziari non ci hanno permesso di arrivare alla conclusione”.

Piero Ausilio Beppe Marotta

Abbiamo fatto la nostra corsa, poi quando arrivano offerte molto distanti dalla nostra è giusto che il venditore faccia la sua scelta, così come il calciatore, che è stato un grande professionista, e di conseguenza è sfumata un’opportunità. I manager hanno l’obbligo di tentare strade che magari portano a conclusioni negative, fa parte del gioco. Bisogna apprezzare la perseveranza con cui abbiamo portato avanti questa cosa“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 23-07-2022


West Ham scatenato: fatta per Scamacca, vicino un obiettivo della Juve

La benedizione di Marotta: “Roma piazza ideale per Dybala”