22.45 – La Juventus batte la Lazio per 2-0 e vola a +11 in classifica sulla seconda classificata, bianconeri con lo Scudetto in tasca.

Risultati Serie A in Tempo Reale – Diretta 32° Giornata

Lunedì 15 Aprile 2013

LAZIO – JUVENTUS 0-2 Risultato Finale
(8′ Vidal Rig. (J), 27′ Vidal (J))

Domenica 14 Aprile 2013

MILAN – NAPOLI 1-1 Risultato Finale
(30′ Flamini (M), 32′ Pandev (N), 75′ Flamini Espulso (M))

PALERMO – BOLOGNA 1-1 Risultato Finale
(5′ Ilicic (P), 17′ Gabbiadini (B))

GENOA – SAMPDORIA 1-1 Risultato Finale
(27′ Eder (S), 79′ Costa Espulso (S))
CAGLIARI – INTER 2-0 Risultato Finale
(64′ Pinilla Rig. (C), 77′ Pinilla (C))
TORINO – ROMA 1-2 Risultato Finale
(22′ Osvaldo (R), 30′ Bianchi (T), 60′ Lamela (R), 80′ Balzaretti Espulso (R))
PARMA – UDINESE 0-3 Risultato Finale
(12′ Muriel (U), 43′ Muriel (U), 63′ Pereyra (U))
CHIEVO – CATANIA 0-0 Risultato Finale

Sabato 13 Aprile 2013

PESCARA – SIENA 2-3 Risultato Finale
(14′ Angelo (S), 33′ Zanon Aut. (S), 52′ Celik (P), 59′ Togni (P), 86′ Emeghara (S))
Video Gol e Highlights

ATALANTA – FIORENTINA 0-2 Risultato Finale
(61′ Pizarro Rig. (F), 72′ Larrondo (F), 90’+1 Denis Espulso (A))
Video Gol e Highlights

Classifica Serie A in tempo reale

Juventus 74
Napoli 63
Milan 59
Fiorentina 55
Lazio 51
Roma 51
Inter 50
Udinese 48
Catania 47
Cagliari 42
Parma 39
Bologna 38
Sampdoria 37
Atalanta 37
Torino 36
Chievo 36
Siena 30
Palermo 28
Genoa 28
Pescara 21

21.15 – Raddoppia la Juventus, ancora Vidal, doppietta per lui stavolta su azione. Il cileno premiato dalla libertà d’inserirsi che gli regala questo nuovo modulo ad una sola punta adottato da Conte.

20.56Juventus in vantaggio dopo appena 8 minuti sulla Lazio. Calcio di rigore provocato da Cana che stende Vucinic in piena area, Vidal dagli 11 metri batte Marchetti.

Lazio – Juventus è il posticipo del lunedì della 32° giornata, bianconeri in campo per raggiungere un nuovo massimo vantaggio sul Napoli. Vincendo all’Olimpico la squadra di Conte si porterebbe a +11 sugli azzurri, con soltanto altri 18 punti da “assegnare” sino alla fine del campionato significherebbe far partire il vero countdown su “quando” arriverà la sicurezza matematica del secondo scudetto consecutivo per i bianconeri. Anche un pareggio “basterebbe” per mantenere le distanze dagli azzurri che ieri hanno pareggiato a San Siro con il Milan.

La Lazio dal canto suo ha assoluto bisogno dei tre punti ora che la zona “europea” si sta allontanando anche se la qualificazione alla finale di Coppa Italia garantisce la partecipazione alla prossima Europa League.

La domenica di Serie A

La classifica della Serie A dopo Milan – Napoli 1-1 offre alla Juventus la possibilità di allungare ulteriormente, i bianconeri vincendo con la Lazio nel monday night potrebbero volare a +11 sui partenopei e +15 sui rossoneri a 6 giornate dalla fine.

22.41 – Il Napoli non capitalizza il vantaggio numeri nell’ultimo quarto d’ora. Milan – Napoli finisce 1-1, i rossoneri sono in vantaggio negli scontri diretti, ma rimangono a -4 dai partenopei che possono gestire il vantaggio.

22.19 – Entrata fallosa pericolosa (e senza alcuna valida ragione) di Flamini che lascia la sua squadra in 10 nell’ultimo quarto d’ora.

22.02 – E’ in corso il secondo tempo di Milan – Napoli, risultato ancora di 1-1.

21.20 – Pareggia subito il Napoli! Pandev buca Abbiati, Milan – Napoli subito 1-1.

21.18 – Milan in vantaggio alla mezz’ora, il gol è di Flamini con un piattone da fuori area che sorprende De Sanctis. Napoli che protesta per un rigore non concesso per un mani in area proprio del francese autore del gol qualche minuto fa.

20.48 – Milan – Napoli è iniziata!

20.25Milan – Napoli è ormai alle porte, meno di 20 minuti all’inizio del match, formazioni ufficiali già note, rossoneri senza Balotelli squalificato e con El Shaarawy che parte della panchina per un indisposizione. Ci si gioca il secondo posto…o magari di più?


16.52 – Finite tutte le partite delle 15.00. Pareggio 1-1 nel Derby di Genova, avanti la Samp nel primo tempo con Eder, pareggio fortunoso di Matuzalem. Vince la Roma in trasferta a Torino, decisivi i gol di Osvaldo e Lamela, non basta la superiorità numerica nel finale ai granata per pareggiare. Crolla l’Inter a Cagliari, doppietta di Pinilla, il primo su un rigore che lo stesso attaccante si procura ma che non sembra esserci. Netta vittoria dell’Udinese a Parma, 0-0 senza emozioni fra Chievo e Catania.

16.38 – Doppio giallo per Federico Balzaretti, la Roma in 10 nel finale contro il Torino.

16.37 PAREGGIO GENOA! Matuzalem, un minuto dopo l’espulsione di Costa, trova il gol su un cross probabilmente sbagliato che diventa un tiro e sorprende Romero infilandosi nel sette.

16.35Cagliari – Inter 2-0, stavolta nessuna polemica arbitrale, Pinilla batte Handanovic e i sardi hanno un doppio vantaggio sui nerazzurri sempre più in difficoltà. Intanto Costa è stato espulso, la Sampdoria dovrà difendere il vantaggio in 10 contro 11 nell’ultimo quarto d’ora.

16.22 – Il Cagliari passa in vantaggio a Trieste contro l’Inter, rigore procurato e trasformato da Pinilla. Dal replay non sembra esserci il contatto fra Silvestre e la gamba dell’attaccante sardo, continua il periodo non fortunato degli arbitri con i nerazzurri. Intanto l’Udinese passeggia a Parma, Pereyra segna il terzo gol dei friulani sugli sviluppi di un contropiede condotto da Muriel.

16.17 – La Roma è in vantaggio con il Torino, splendido gol di Lamela con un sinistro a giro dal limite dell’area. Toro sfortunato, ben due legni colpiti su punizione dall’ex Cerci, ma sono i giallorossi ad essere in vantaggio.

15.48 – Finiti tutti i primi tempi delle partite delle 15.00. Pesantissimo gol di Eder su punizione nel Derby di Genova, la Sampdoria chiude in vantaggio la prima frazione e inguaia i rossoblu che dovranno assolutamente rimontare nella ripresa. Sugli altri campi 1-1 fra Torino e Roma (Osvaldo e Bianchi in gol) e 0-2 dell’Udinese a Parma con doppietta di Muriel. Cagliari – Inter ancora sullo 0-0, un palo ferma Cambiasso nell’occasione più pericolosa dei nerazzurri.

15.44Muriel, doppietta personale e Udinese in vantaggio 2-0 a Parma contro la squadra di Donadoni.

15.31 – Pareggio Torino! Rolando Bianchi vince il corpo a corpo in area con il diretto marcatore e mette in rete, decimo stagionale per il capitano granata.

15.29 – Si sblocca il derby di Genova! Sampdoria che passa, gol di Eder che trasforma un calcio di punizione dai 20 metri con palla che passa sotto la barriera che salta pensando ad una traiettoria a giro.

15.22Roma in vantaggio a Torino, segna Pablo Daniel Osvaldo, l’italo-argentino è sempre letale, anche se in rotta con l’ambiente giallorosso.

15.12Udinese in vantaggio a Parma con il settimo gol stagionale di Muriel, primo gol di queste gare delle 15.00.

15.00 – Iniziate le gare delle 15.00, grande attesa per il derby di Genova.

14.29 – Finisce 1-1 Palermo – Bologna, i rosanero devono accontentarsi di un solo punto. I gol nel primo tempo, Ilicic e Gabbiadini che sfrutta un’incredibile errore di Sorrentino.

13.08Palermo – Bologna, è in corso la gara delle 12.30 della 32° giornata. Risultato parziale di parità, 1-1. Immediato il vantaggio rosanero con un’altra marcatura di Ilicic, il primo quarto d’ora il Palermo è travolgente, poi c’è un calo fisiologico e il Bologna trova il gol con Gabbiadini.

Le partite della domenica

Dopo gli anticipi del sabato con le vittorie esterne della Fiorentina sull’Atalanta e del Siena sul Pescara tutto è pronto per una grande domenica di Serie A. Si parte alle 12.30 con Palermo – Bologna, i siciliani dall’arrivo di Sannino in panchina hanno iniziato improvvisamente ad ottenere risultati, battere i felsinei in casa equivarrebbe a tenere sotto pressione il Genoa che vivrà il turno di campionato più complicato della stagione. Alle 15.00 ci sarà, fra gli altri, il calcio d’inizio del Derby di Genova, la Samp vuole restituire il favore del famoso gol di Boselli che contribuì a spedire i blucerchiati in Serie B nell’ultimo “giro” in cadetteria della squadra della famiglia Garrone.

Sempre alle 15.00 occhio all’Inter di Stramaccioni che cerca la vittoria a Trieste contro il Cagliari per rimettersi in carreggiata e tenere il treno per l’Europa, anche se la Champions sembra davvero lontana in questo momento. Per la Roma reduce dal Derby pareggiato con la Lazio impegno esterno a Torino contro i granata mentre Chievo – Catania e Parma – Udinese completano il quadro delle partite pomeridiane.

Alle 20.45 il big match fra Milan e Napoli a San Siro, partita chiave per stabilire le gerarchie alle spalle della Juventus, anche se i partenopei affrontano lo scontro diretto con 4 punti di vantaggio e possono giocare per due risultati su tre puntando anche a limitare i danni. Fra i rossoneri mancherà Balotelli, squalificato, potrebbe essere un fattore.

Atalanta – Fiorentina 0-2 e Pescara – Siena 2-3

22.37 – La Fiorentina vince con l’Atalanta a Bergamo per 2-0, due reti nel secondo tempo e ora può attendere il risultato di Milan – Napoli con la sicurezza di aver guadagnato terreno sulle due squadre che la precedono in classifica. Tutto in 9 minuti, il rigore per un mani di Stendardo trasformato da Pizarro, poi il gol di Larrondo. Anche con tante assenza Montella trova una vittoria fondamentale. Nel finale espulso Denis per un’entrata sempre su Pizarro.

Serie A – La 32° Giornata

Nuovo turno di Serie A con il campionato che si avvia alla conclusione e le squadre che tornano in campo dopo le delusione europee infrasettimanali. Non ci sono più squadre italiane in Europa, ma non è ancora chiusa la corsa alla qualificazione per le edizioni della prossima stagione. A fare gola, al solito, sono i primi tre posti, quelli rimasti validi per la Champions League. La Juventus è come ovvio certa di partecipare anche il prossimo anno alla competizione da cui è stata esclusa ai quarti di finale dal Bayern Monaco, così come la Lazio è praticamente certa di avere un posto nella prossima Europa League per quanto le ambizioni sarebbe state altre ad inizio stagione. Proprio le due “deluse” europee si incontreranno lunedì nel posticipo dell’Olimpico.

Intanto la Fiorentina è in campo a Bergamo contro l’Atalanta per tentare di accorciare su Napoli e Milan che domani sera daranno vita ad un vero e proprio scontro diretto proprio per la Champions League. Vitale per i viola vincere con i nerazzurri, sostanzialmente già salvi dopo la vittoria fra le polemiche di domenica scorsa con l’Inter, senza i tre punti diventa difficile sperare di rientrare.

Proprio l’Inter a Cagliari (o meglio a Trieste) se la vedrà per cercare una vittoria esterna che le eviti di sprofondare ancora più in basso in classifica. Giornata importante anche in zona retrocessione. Il Siena ha fatto il suo dovere vincendo in maniera rocambolesca (0-2, poi 2-2 e gol del 2-3 di Emeghara nel finale) a Pescara e togliendosi per la prima volta dagli ultimi tre posti in classifica in attesa del fondamentale derby di Genoa fra rossoblù e Sampdoria. Tifosi senesi scatenati nel sostenere la Doria domani, c’è da scommetterci.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

le partite in diretta notizie risultati in tempo reale

ultimo aggiornamento: 15-04-2013


Lazio – Juventus 0-2 | Serie A | Risultato finale: doppietta di Vidal (uno su rigore)

Lazio – Juventus 0-2 | Highlights Serie A – Video Gol (Vidal e +11 sul Napoli)