Serie A sospesa? Zampa fa dietrofront: “Non l’ho mai detto, decidono Figc e Lega”

La precisazione della sottosegretaria alla Salute. Anche il viceministro Sileri spinge per lo stop ma per il ministro dello Sport non è necessario

La sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa (PD) ritorna su quanto detto stamattina in radio a proposito della sospensione del campionato di Serie A, dopo la notizia di 14 giocatori positivi del Genoa, circostanza che ha fatto avanzare dubbi sul regolare prosieguo della stagione calcistica anche da parte del vice ministro alla Salute Pierpaolo Sileri, secondo cui uno stop temporaneo al campionato è sicuramente da valutare.

Zampa: su Serie A non decido io

Dice Zampa: “Nel corso della mia intervista a Radio Capital ho detto che, in base al protocollo sottoscritto dalla Figc, i giocatori positivi al Covid-19 non possono giocare fino a quando non risulteranno negativi al tampone. Questo non significa che il campionato di Serie A vada sospeso”.

“Saranno poi la Figc e le società calcistiche a decidere sui destini del massimo campionato: se facendo recuperare partite alle squadre che non potranno giocare o mettendo in campo eventuali riserve” aggiunge la sottosegretaria.

È evidente che le pressioni per non bloccare il campionato, attività di certo non necessaria come invece lo è la scuola, pesano non poco.

Confermata positività giocatori Genoa

Intanto è arrivata la conferma della positività dei 14 giocatori del Genoa risultati affetti da Covid-19 al primo test eseguito lo scorso fine settimana. Ora la palla passa al consiglio di Lega Serie A che nell’immediato dovrà decidere se i rossoblù potranno giocare sabato prossimo contro il Torino. Gli altri dipendenti e i dirigenti del Grifone sono invece risultati tutti negativi al tampone.

Spadafora: no chiusura campionato Serie A

Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, pentastellato come Sileri, la pensa diversamente dal collega di partito il quale ha invitato anche a finirla con abbracci e esultanza in campo. Secondo Spadafora non è ancora il caso di stoppare il campionato di Serie A: “Non credo si debba chiudere il campionato dopo i casi di positività che hanno coinvolto 14 tesserati del Genoa”. Spadafora ammette però di essersi preoccupato per quanto successo a Cremona, dove la società ha richiuso lo stadio perché in troppi erano senza mascherina.

I Video di Blogo

Cristiano Ronaldo live su Instagram: “Quel signore dall’Italia che dice bugie…”

Ultime notizie su Coronavirus

Tutto su Coronavirus →