Polemica Marchisio-Napoli: lo juventino precisa, ma l'account è un fake

La (sterile) polemica tra Claudio Marchisio, il Napoli e i tifosi del Napoli si arricchisce di un nuovo capitolo. Un piccolo giallo che ha disorientato le redazioni sportive di mezza Italia. Ci sono cascati tutti. La Gazzetta dello Sport ha rilanciato la notizia, circa due ore fa, prima di cestinarla in fretta e furia, anche se ancora viene indicizzata nella ricerca di google: il calciatore juventino avrebbe fatto marcia indietro tramite Instagram (un modo insolito di comunicare dato che Facebook e soprattutto Twitter vanno per la maggiore tra i calciatori) precisando che la frase incriminata era indirizzata al Napoli Calcio, perché squadra ostica, e non ai sostenitori della formazione partenopea, né agli abitanti del capoluogo campano.

Nello stesso errore è incappato eurosport.yahoo, salvo poi precisare che si è trattato di un fake. «Il Napoli è un avversario ostico, che può competere con noi. L’ho definito così solo per questo. Non volevo offendere nessun cittadino di Napoli», avrebbe scritto il "Principino" dopo gli insulti e le minacce ricevute via internet da molti utenti di fede napoletana.

L'autore, però, non è lui, ma qualche buontempone. Intanto i tifosi della Juventus reagiscono al clamore suscitato dalla frase pronunciata da Marchisio (il Napoli si è addirittura preso la briga di diramare un comunicato ufficiale, dimenticando però che in passato sia Dzemaili che Gamberini hanno espresso lo stesso concetto, a parti invertite) e replicano con un articolo redatto dal portale Juworld.net, uno dei più seguiti dai sostenitori della Vecchia Signora che potete leggere dopo il continua.

Claudio Marchisio: insulti e minacce su Facebook e Twitter

Claudio Marchisio: insulti e minacce su Facebook e Twitter
Claudio Marchisio: insulti e minacce su Facebook e Twitter
Claudio Marchisio: insulti e minacce su Facebook e Twitter

Juventus antipatica? Tutto normale. Napoli (la squadra di calcio) antipatico? Terza guerra mondiale

25/11/2011 - Il portiere del Bologna Emiliano Viviano: "La Juve mi sta antipatica da quando ero bambino, essendo fiorentino per me è naturale avere un’avversione per i bianconeri".

02/10/2012 - Il difensore del Napoli Alessandro Gamberini a Radio Marte, la radio ufficiale del Calcio Napoli: "Conosco la rivalità con la Juventus, l’ho vissuta già a Bologna: è una squadra antipatica un po’ a tutti".

16/10/2012 - L’allenatore dell’Inter Andrea Stramaccioni intervistato da Tuttosport: "Bella rivalità con la Juve, mi è antipatica da... interista. La Juventus è un modello? De ché?".

30/11/2012 - Il presidente del Torino Urbano Roberto Cairo: "Juventus antipatica fin da bambino".

Gennaio 2013 - Claudio Marchisio al settimanale Style: "Qualche giocatore che mi è antipatico? Non qualche faccia in particolare, ma una squadra, soprattutto dopo le finali ruvide di Coppa Italia e Supercoppa: il Napoli".

La risposta del Napoli sul sito ufficiale: "Le dichiarazioni di Marchisio a Style rappresentano una grave offesa al Napoli e al calcio italiano. Ci sorprende che arrivino da un calciatore della sua statura che gioca in una squadra così prestigiosa. Auspichiamo che si tratti di un fraintendimento e ci aspettiamo chiarimenti dal giocatore e dalla Juventus".

Il Napoli ha però dimenticato di replicare al proprio giocatore Alessandro Gamberini. Queste le dichiarazioni rilasciate dal difensore della Nazionale il 2 ottobre a Radio Marte, la radio ufficiale del Calcio Napoli: "Conosco la rivalità con la Juventus, l’ho vissuta già a Bologna: è una squadra antipatica un po’ a tutti".

  • shares
  • Mail