Roma-Inter 1-1 | Telecronache di Zampa, Tramontana e Recalcati | Video

E alla fine pareggio fu anche tra Roma e Inter in una giornata in cui la Lazio ha impattato a Palermo e il Napoli a Firenze. Delle prime sette in classifica vincono solo Juventus e Milan. I bianconeri hanno approfittato in pieno dei rallentamenti alle loro spalle, mentre il Milan, grazie alla vittoria conseguita contro il Bologna, ha superato la Roma in classifica. I giallorossi non vincono in campionato dal 22 dicembre 2012, giornata in cui sconfissero proprio il Milan allo stadio Olimpico. A questo punto si fa nuovamente abbastanza complicata la situazione in graduatoria della squadra allenata da Zeman che ora è settima. In questa stagione i capitolini hanno racimolato appena due punti in più rispetto allo scorso campionato in cui sulla panchina c'era Luis Enrique.

E' un conteggio peraltro "gonfiato" dalla vittoria a tavolino ottenuta a causa del pasticcio di Cagliari. In casa Inter, invece, ci si tiene aggrappati alle posizioni che contano e il distacco dal terzo posto resta di quattro punti. A fine partita Zeman, dai microfoni di Sky Sport, recrimina per le troppe occasioni non capitalizzate dai suoi giocatori e non vuol sentire parlare di discorso chiuso per il terzo posto:

«Oggi abbiamo fatto meglio che a Milano, ma lì abbiamo vinto mentre qui no, non siamo riusciti a segnare nonostante la buona partita giocata. Abbiamo giocato contro una grande squadra, verso il finale si è sentita molto stanchezza per i supplementari con la Fiorentina. Peccato perchè nella prima mezz'ora abbiamo creato diverse occasioni da gol»

Dall'altra parte c'è un'Inter che da qualche ora è ufficialmente priva di Wesley Sneijder. Stramaccioni lo saluta così:

"Siamo sempre stati vivi. La Roma ha fatto un avvio di grandissimo livello. Poi ci siamo ripresi e alla fine il pari è stato giusto. Certo alcune assenze in avanti hanno pesato. Ma va bene così. La difesa a 4 nella ripresa? Avevamo sofferto, l'ho letta così e mi pare che l'assetto è migliorato. Guarin leader? Può diventarlo. Deve crescere con tranquillità. Auguro buona fortuna a Sneijder. Ma non c'è dubbio che la squadra era stata creata con lui e un giocatore con le sue caratteristiche ci manca".


Le foto della partita

Le foto della partita
Le foto della partita
Le foto della partita

CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI CARLO ZAMPA

CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI CARLO RECALCATI

___________________

  • shares
  • Mail