De Laurentiis vuole Icardi, ma l'Inter (e non la Juve) sta già trattando con il giocatore

Aurelio De Laurentiis ha fiutato l'affare. Il Napoli vuole Mauro Icardi, l'attaccante argentino con passaporto italiano ha vissuto un mese di gennaio da sogno, gol e l'improvvisa notorietà di un ragazzo molto giovane e molto promettente che era partito come "rincalzo" di Maxi Lopez e ora rischia di tenerlo relegato in panchina. Nell'ultima giornata del calciomercato di gennaio, dopo settimane di relativa tranquillità nonostante i gol e le prestazioni, il telefono dei dirigenti della Sampdoria è stato bollente per 24 ore.

La Juventus ha provato un assalto dell'ultimo secondo ad Icardi, un avvicinamento improvviso ed inatteso mentre le due società erano impegnate nei colloqui necessari ad arrivare ad un punto d'incontro per Poli (operazione rinviata a giugno), ma questo tentativo in extremis non è servito nemmeno per strappare una promessa in vista dell'estate. In molti ritengono ci sia il Napoli e l'interessamento di De Laurentiis dietro le difficoltà dei bianconeri di arrivare alla punta (come se Marotta non abbia dimostrato di averne di suo, di difficoltà), in realtà il vero problema dei bianconeri e dunque anche dei partenopei per la punta risiede nell'interesse dell'Inter per l'ex Barcellona.

Vero è che il Napoli si sarebbe spinto fino ad offrire 5-6 milioni per metà cartellino, ma Icardi (il giocatore e le persone che ne seguono gli interessi) sta già parlando, da tempo, con l'Inter. Prandelli è apparso irritato dal mancato entusiasmo del ragazzo di fronte ad una possibilità di convocazione con la nazionale azzurra, ma la ragione è semplice: Icardi si "sente argentino" tant'è che l'arma messa in campo da Branca per convincerlo ad ascoltare prima di tutto le proposte della società nerazzurra è proprio il feeling speciale fra gli argentini e la società. Il capitano, Javier Zanetti, avrebbe telefonato ed incontrato personalmente Icardi per invogliarlo a scegliere l'Inter.

De Laurentiis e Bigon hanno pensato più a tessere la tela con Edoardo Garrone, arrivando a buon punto, ma avranno bisogno di recuperare terreno con il ragazzo prima possibile per evitare di trovarsi in una posizione di svantaggio quando si aprirà il calciomercato estivo. L'Inter infatti non sta con le mani in mano, secondo le nostre fonti proprio in questi giorni Branca si incontrerà con il padre del giocatore in un noto albergo milanese, l'obiettivo è continuare il corteggiamento iniziando a parlare anche delle possibile cifre e del tipo di contratto che i nerazzurri proporranno ad Icardi.

  • shares
  • Mail