Zeman esonerato? Lui non si dimette, Baldini prende tempo: "Diamoci tempo"

Il post partita di Roma - Cagliari 2-4 è di grande amarezza per Zeman e per Franco Baldini, che non si sottrae ai microfoni dei giornalisti. La domanda che tutti si fanno è la più ovvia: l'allenatore verrà esonerato? La possibilità si fa sempre più concreta. I risultati della squadra sono deludenti, fin qui non ci piove, lo scorso anno allo stesso punto (quarta giornata di ritorno) la Roma di Luis Enrique aveva un punto in più di quella di Zeman. Eppure sembrava difficile fare peggio. Fra l'allenatore e la società c'è una tensione diventata palese la scorsa settimana, prima di Bologna - Roma. Il tecnico chiede "più disciplina per i giocatori", la risposta di Sabatini e Baldini è quella di aprire un confronto nel quale c'è sul tavolo l'ipotesi esonero.

Dopo 24 ore di riflessione Zeman viene confermato ed intanto si prova a liberare Stekelenburg, inviso all'allenatore, ma l'operazione di mercato naufraga miseramente. Stasera la gara con il Cagliari, nel girone d'andata vinta senza nemmeno scendere in campo, e la fragorosa sconfitta all'Olimpico con la contestazione (pacata) dei tifosi. Lo striscione "Via il boemo", i tanti fischi e un gruppetto di ultras che aspetta fino a notte tarda il pullman della squadra costringendolo ad utilizzare un'uscita secondaria per evitare il contatto.

In campo il titolare Goicoechea combina un pasticcio storico, la squadra ha sempre gli stessi difetti, acuiti da una giornata non esaltante nemmeno in fase offensiva. Cosa farà Zeman a questo punto? Il boemo non si dimette, si assume parzialmente le responsabilità ("Se siamo qui qualche errore l'ho fatto anch'io"), ma non toglierà il disturbo.

Lo scorso anno Luis Enrique aveva più volte ventilato l'ipotesi di andarsene, Baldini si era detto pronto a respingere qualsiasi tentativo di dimissioni. C'è la curiosità di sapere se Zeman potrebbe godere dello stesso trattamento, ma è una curiosità che non vorrà soddisfatta. Piuttosto c'è il rischio, che la notte porti consiglio e che la proprietà americana avalli (o spinga, se preferite) all'esonero di Zeman. Franco Baldini ha detto "diamoci il tempo", "la ferita è troppo fresca", lasciando intendere che le prossime ore, quelle notturne sfruttate appieno grazie al fuso orario fra Roma e Boston, saranno decisive.

Le alternative sono note, le più gettonate quelle di Laurent Blanc, ex CT della Francia, e di Marco Giampaolo nelle vesti di "traghettatore". Non resta che attendere.

  • shares
  • Mail